Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sì della Giunta all'avvio della procedura per il city branding

Condividi su:

 

La Giunta di ieri pomeriggio ha approvato la delibera sul concorso di idee "progetta il marchio/logotipo e payoff del Comune di Pescara.

 

"Questa azione e solo la prima di una serie di interventi che aumenteranno il potenziale attrattivo turistico della città – illustra l'assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Nel documento che contiene le linee di mandato dell'Amministrazione viene prevista l'elaborazione di un piano marketing per rilanciare l'immagine della città. Intento che abbiamo colto e tradotto in pratica, affidando questo compito alla DMC pescarese Terre del Piacere, dunque esperti che hanno messo al servizio della comunità la propria esperienza e le proprie competenze, facendo risparmiare all'Ente il costo della redazione del piano. E' la prima volta che la città ha un approccio serio rispetto alla promozione turistica.  Una delle azioni prioritarie contenuta nelle linee guida del documento approvato dall'esecutivo la primavera scorsa, è la costituzione di un vero e proprio brand per la città, su cui porre le basi di una promozione fatta in modo concreto e con strumenti non improvvisati, com'è accaduto finora. E' la prima azione che avevamo concordato di realizzare insieme alla DMC terre del piacere sul turismo con la tassa di soggiorno e testimonia la volontà della nostra Amministrazione di continuare ad investire sul settore in maniera seria e in accordo con la DMC e con gli operatori del settore.

Lo scopo è quello di supportare la valorizzazione del potenziale attrattivo della città, nell'ottica di diversificare e destagionalizzare l'offerta turistica della stessa, cosa che diventerebbe più agevole con un marchio territoriale, volto proprio ad aumentare la visibilità e a promuovere la città come un vero e proprio pacchetto capace di generare incoming e contenente tutti i caratteri identificativi in grado di arrivare allo scopo. Il "brand" dovrà essere originale, creativo, efficace, distinguibile, insomma in linea con i tempi e le finalità dell'azione. La procedura per realizzarlo sarà una procedura di evidenza pubblica, un concorso di idee che lanceremo da subito, al vincitore sarà attribuito un premio di 24.000 euro lordi, intervento che sarà finanziato con la tassa di soggiorno e la formula è stata scelta anche per coinvolgere in questa operazione tutto il comparto creativo della città, che è rappresentatissimo e di elevatissima qualità.

Siamo consci del fatto che Pescara non è una città d'arte, ma è un luogo dove la gente arriva e transita e cerca occasioni per restare. Si passa da una concezione fai da te, che ha caratterizzato la politica degli ultimi venti anni, a una dimensione industriale del turismo di cui il brand o marchio che dir si voglia è una sintesi rilevante".

Condividi su:

Seguici su Facebook