Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Torre de' Passeri aperta al traffico la variante realizzata dalla Provincia

Condividi su:

A bordo di una Lancia Fulvia HF coupé del 1973 il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa e il sindaco di Torre de' Passeri Antonello Linari hanno percorso per primi la nuova strada di collegamento tra Torre de' Passeri e la provinciale per Pietranico, realizzata dalla Provincia e aperta al traffico proprio stamane, dopo il taglio del nastro.

L'arteria - di circa un chilometro, con un ponte sul torrente Fossato - è stata realizzata in due tranche, per un totale di circa un milione e duecentomila euro, di cui la prima ultimata nel 2008 e la seconda, portata avanti dall'attuale amministrazione, avviata nel 2012 e consegnata alla comunità questa mattina. I fondi utilizzati sono in parte della Provincia (primo lotto) e in parte della Regione Abruzzo (secondo lotto). Alla cerimonia c'erano i rappresentanti di Provincia e Comune, primi tra tutti il presidente Guerino Testa, il suo vice Fabrizio Rapposelli, gli assessori provinciali Roberto Ruggieri, Andrea Faieta, Mario Lattanzio, Antonio Martorella e Valter Cozzi, il presidente del Consiglio Provinciale Giorgio De Luca, con il primo cittadino Linari, gli amministratori di Torre e i sindaci dei comuni limitrofi.

"Quello di oggi è un gran giorno per Torre de'Passeri e per l'intero comprensorio - ha detto soddisfatto il sindaco Linari. Si apre un'arteria di vitale importanza per la viabilità della zona che permetterà di superare gli annosi problemi legati al transito interno al paese dovuti al passaggio a livello che taglia in due Torre de' Passeri. Inoltre - ha aggiunto Linari - potremo rilanciare il mercato settimanale e le attività' che sorgono attorno alla piazza del paese, lambita appunto dal tracciato della S.P. per Pietranico. e sperimenteremo immediatamente la nuova variante con le prossime feste patronali, in programma dal 1 al 4 settembre, quando potremo chiudere al traffico piazza Papa Giovanni XXIII e via Madonna dell'Arco".

Ricordando che è stato Linari a volere quest'opera, quando era assessore provinciale, Testa ha detto che la giunta attuale "non è stata miope ma lungimirante e ha portato avanti il progetto su Torre, che aveva le gambe per camminare. Abbiamo dato continuità a questo ed altri progetti, come la bretella aperta all'inizio del mese tra il raccordo autostradale di Dragonara e la 602, dimostrando che la politica vuole essere utile e vicina ai cittadini. Questa strada, realizzata dall'impresa Di Prospero, è il segnale tangibile della politica che lavora, al di là degli steccati politici".

Condividi su:

Seguici su Facebook