Rocambolesco arresto di due nigeriani a Montesilvano

| di Andrea Russo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Ieri il titolare di un negozio del centro di Montesilvano ha allertato i Carabinieri per la presenza di due extracomunitari, risultati poi di origine nigeriana, che stavano tentando di acquistare con carta di credito vestiti per l’ammontare di 1.500 euro.

Giunti sul posto, i militari del nucleo di Montesilvano hanno subito dovuto bloccare la fuga dei due. Uno è stato preso subito, mentre l’altro, inseguito da un Carabiniere, ha dato vita ad una rocambolesca fuga degna di un telefilm.

Dopo essere riuscito a seminare il militare, quest'ultimo ha avuto la presenza di spirito di coinvolgere un motociclista nell’inseguimento. Montando sul mezzo alle spalle del motociclista, è riuscito a raggiungere l’africano e ad ammanettarlo dopo una breve colluttazione, tra gli applausi della gente che passava da quelle parti.

Dagli accertamenti svolti presso la centrale sono emerse molte altre infrazioni a carico degli identificati, un 32enne e un 42enne. Avevano infatti con loro una patente del Regno Unito falsa e possedevano dati che molto probabilmente corrispondevano a codici di altre carte clonate, mentre quella che avevano al momento dell’acquisto, e che aveva destato fondati sospetti, era stata rubata in Australia.

Inoltre i due avventurieri avevano raggirato, sottraendogli merce dal consistente valore in denaro, un altro commerciante di Montesilvano. Di fronte ad una tale evidenza dei fatti, il magistrato Papalia non ha potuto fare altro che confermarne l’arresto e affidarli alla Casa Circondariale di San Donato a Pescara.

Andrea Russo

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK