Pescara pronti per i tre punti.

| di Mariano Barisani
| Categoria: Attualità
STAMPA

Lavoro di scarico e tattica per i biancazzurri che vogliono subito mettere nel dimenticatoio la gara di ieri contro il Bari. Ieri l'allenamento nel pomeriggio a Francavilla e sempre nella giornata sono state valutate le condizioni di Balzano, Maniero che saranno in campo mentre Capuano a riposo precauzionale. Se il Pescara ha digerito la seconda sconfitta consecutiva patita in casa contro il Bari, lo sapremo questa sera, quando i dannunziani affronteranno l’Avellino, squadra coriacea e sempre difficile da affrontare. Marino, nonostante il suo Pescara non decolli, mostra un certo ottimismo: “Il turno infrasettimanale arriva al momento giusto, dal momento che abbiamo tanta voglia di riscatto. Escludo che ci presenteremo con 4 centrocampisti (il tecnico di Marsala dovrebbe schierare il Delfino con il consueto 4-3-3). Riguardo i singoli valuteremo le condizioni di Balzano, Zauri e Mascara. Per problemi fisici sono tutti e tre in forse”. Il tecnico siciliano mostra un tantino di presunzione, e dimentica, forse, che lui e la sua squadra hanno bisogno di trovare la quadratura del cerchio, e non di recriminare su ogni situazione: “Il Bari? Non ha meritato la vittoria, a volte mi chiedo come vengano fatte le valutazioni sulle gare. Sono andati in vantaggio con un euro goal alla loro prima occasione, successivamente hanno fatto poco (evidentemente il golazzo di Galano detto il Robben delle Puglie non lo ha digerito). Noi, al contrario, abbiamo creato diverse palle goal (in maniera analitica ed anche abbastanza patetica le elenca tutte ndr). La mia squadra ha creato occasioni come sempre, ed abbiamo rischiato anche meno rispetto alle scorse partite. Sono preoccupato per gli infortuni, e per gli episodi a noi sfavorevoli (sembra voler giustificare le débâcle della sua squadra alla sfortuna, e no ad una preparazione atletica che ai più è parsa carente, ed alla mancata sostituzione di elementi che sono stati ceduti senza essere rimpiazzati ndr). Parla della partita con l’Avellino: “Si tratta di una partita difficile, come lo sono tutte. A parte l’Empoli, nessuna squadra mi pare abbia inserito le marce alte. Questa gara assolutamente non è da considerarsi come lo spartiacque della stagione. Il campionato è ancora lungo”. Marino continua a ripetere che la sua squadra gioca bene, e che sostanzialmente, i risultati non certo esaltanti fin qui conseguiti, sono dovuti più a circostanza sfortunate, che ad altro. A nostro modesto avviso, gli infortuni non sono imputabili solo alla cattiva sorte, ma probabilmente anche ad una preparazione atletica non adeguata; del resto in campo, la squadra a più riprese a dimostrato di correre poco. Se è vero che gli uomini di Marino creano tanto, è anche vero che nella fase di non possesso spesso vanno in confusione, e si rendono protagonisti di svarioni, che non sono all’altezza né delle ambizioni del Pescara e nemmeno della fama di Marino. Il tecnico di Marsala, ha dato l’impressione di cominciare a sentire il fiato sul collo, e le critiche mossegli, insieme alle bordate di fischi che hanno accompagnato lui e la sua squadra all’uscita dall’Adriatico dopo la sconfitta con i galletti, forse gli stanno creando qualche pensiero di troppo. Contro gli irpini saranno d’obbligo i tre punti, per uscire dall’impasse, e soprattutto per dimostrare che i campionati si vincono facendo i punti, e non mostrandosi sistematicamente imprecisi per poi recriminare. Questi i convocati da mister Marino per la partita di domani alle 20.30 tra Pescara e Avellino in programma all'Adriatico "Cornacchia" di Pescara: PORTIERI: Belardi, Pelizzoli, Pigliacelli. DIFENSORI: Balzano, Bocchetti, Cosic, Zauri, Zuparic, Frascatore, Rossi, Schiavi. CENTROCAMPISTI: Fornito, Kabashi, Nielsen, Ragusa, Viviani. ATTACCANTI: Cutolo, Maniero, Mascara, Padovan, Piscitella, Politano, Vukusic Seduta di rifinitura ieri mattina, a porte chiuse, a Torrette di Mercogliano. Il tecnico Rastelli, al termine dell’allenamento, ha convocato l’intera rosa per la gara di domani contro il Pescara (ore 15), fatta eccezione per Pisacane e Togni. Dopo la partita di domani, la squadra si allenerà a Pescara mercoledì e poi farà ritorno ad Avellino. L’Avellino ha sostenuto questa mattina una seduta di allenamento al campo di Torrette di Mercogliano, rigorosamente a porte chiuse. Il mister biancoverde Massimo Rastelli ha poi reso noti i convocati per la sfida di domani sera contro il Pescara all’Adriatico. Saranno presenti tutti i giocatori della rosa avellinese, fatta eccezione per Romulo Togni e Fabio Pisacane. Il centrocampista brasiliano, che tra l’altro sarebbe stato un ex della partita, è ancora alle prese con il trauma cranico rimediato a Lanciano. Ritornano invece disponibili Andrea Seculin e Mathias Abero. Ecco i convocati di Rastelli: Portieri: Seculin, Terracciano, Di Masi; Difensori: Bittante, Fabbro, Zappacosta, Peccarisi, Abero, Damo, De Vito, Izzo; Centrocampisti: Arini, Massimo, Schiavon, D’Angelo, Angiulli, Millesi; Attaccanti: Biancolino, Castaldo, Galabinov, Herrera, Soncin, Pape Dia. Per il turno infrasettimanale Avellino vs Pescara che si disputerà all'Adriatico, il tecnico biancoverde Rastelli nell’intervista post allenamento prima di partire per Pescara ha spiegato come affrontare la corazzata biancoazzurra: “Andiamo in campo per ottenere sempre il massimo rispettando sempre l’avversario. Il Pescara sta vivendo un momento difficile ma è una delle candidate per la serie A. Noi possiamo comunque tentare di fare risultato, sono le partite più belle da giocare. Come ho detto sabato, quando fai buone prestazioni anche le energie si recuperano in fretta. Dovrò cambiare qualcosa perché molti ragazzi hanno speso tanto; valuterò all’ultimo secondo studiando ogni particolare. Togni e Pisacane non sono convocati. Dobbiamo continuare ad avere questo atteggiamento positivo, crescere qualitativamente negli ultimi venti metri. Credo che domani potremmo esprimerci ancora al meglio. Cerco di dare alla squadra sempre lo stesso atteggiamento sia in casa che fuori, provando a giocare la partita prestando sempre attenzione. Pescara in crisi? Troveremo un leone ferito che proverà a metterci subito in difficoltà, dovremo essere bravi a leggere in fretta la partita. Le loro prestazioni sono sempre state buone, però hanno concesso qualcosa di troppo”. Su Castaldo: “E’ rammaricato per il rigore fallito, è il primo a voler portare la sua squadra alla vittoria. Si rifarà già dalla prossima”. 

Mariano Barisani

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK