Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Accordo GMG, presto l'amministrazione incontrerà cittadini e commercianti di via Di Sotto

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

“Nelle prossime settimane incontreremo i cittadini e i commercianti di via Di Sotto per illustrare loro i lavori di completamento dell’accordo di programma denominato GMG, fornendo tempi certi, numeri concreti e dati reali. Riteniamo sia giunto il momento di superare le sterili chiacchiere del Pd e dell’ex vicesindaco Blasioli che, dopo aver trascorso cinque anni di governo comunale a fare false promesse, ora pretende pure di passare per il salvatore della patria. I lavori si faranno, i progetti sono in via di conclusione e, a differenza del passato, stiamo anche chiudendo le ultime trattative con la ditta per portare risorse fresche nelle casse pubbliche”.

Lo ha detto l’assessore all’Edilizia Isabella Del Trecco replicando alle polemiche sollevate nei giorni scorsi dal Pd.

“L’accordo di programma con la GMG risale, come ben ricordano i cittadini, al 1997 – ha detto l’assessore Del Trecco -. Le opere pubbliche a carico del privato consistevano, tra l’altro, nella realizzazione della piazza denominata Nilde Iotti, opera coperta con polizza fideiussoria escussa, per la parte residua pari a 129.000 euro, nel 2019 e necessaria a finanziare i lavori, pari a 229.000, per il completamento del primo lotto della piazza stessa. L’area, come da progetto, è composta da un ampio spazio rialzato rispetto al piano stradale antistante il complesso commerciale denominato ‘Conad’, sul quale si affacciano i locali al piano terra degli edifici, da un giardino pensile e da un ‘corridoio ad anello’ adiacente a uno dei fabbricati. L'estensione in superficie dell'area di interesse è di circa 4.129 metri quadrati e rappresenta il piano di copertura del parcheggio interrato, originariamente destinato a parcheggio di pertinenza delle attività commerciali poste a margine di piazza Iotti, ma poi divenuto pubblico per effetto di una sentenza del Consiglio di Stato. Con delibera di Giunta dell’ottobre 2018 l’Amministrazione Alessandrini ha approvato il progetto di fattibilità dell’opera ed ora sono in corso di redazione il progetto definitivo e esecutivo per un importo pari a 229.000 euro, di cui 129mila euro derivanti dalla Polizza con Generali e 100mila euro di risorse comunali da recuperare successivamente con azione legale nei confronti di GMG. Purtroppo tale stanziamento permetterà solo la realizzazione di una parte della piazza, del cosiddetto primo lotto, e saranno necessarie ulteriori risorse per il suo completamento stimato, complessivamente, in circa 600mila euro, risorse che ovviamente l’amministrazione Alessandrini con l’ex vicesindaco Blasioli non ha mai pensato di mettere in bilancio né di stanziare, occupando il proprio tempo a sfornare chiacchiere con i cittadini. Ora il governo di centrodestra sta facendo due passi in più – ha proseguito l’assessore Del Trecco -, ovvero, al di là di mandare avanti la progettazione e quindi l’appalto per il primo lotto della piazza, e di individuare le risorse necessarie per la successiva prosecuzione delle opere, abbiamo anche riaperto un dialogo con la GMG per giungere al reperimento delle risorse da investire sempre sulla piazza e sull’ultimazione dei parcheggi interrati: quest’ultimo intervento ha un costo pari a 700mila euro a carico del Comune in quanto non previsto al momento dell’accordo tra le utilità pubbliche, proprio perché i parcheggi sono divenuti proprietà dell’Ente solo successivamente alla sentenza del Consiglio di Stato numero 1034 del 2015, per i quali non è esclusa la loro alienazione o permuta con altri immobili di maggiore interesse pubblico presenti in zona. Ovviamente ci sono i documenti che certificano tali passaggi amministrativi, documenti che porteremo in lettura ai residenti e operatori commerciali del quartiere, magari in un incontro-confronto pubblico con l’ex vicesindaco Blasioli e con tutto il Pd per poter chiedere loro perché in cinque anni, anziché parlare di aria fritta, non hanno chiuso una vicenda che noi puntiamo a definire in brevissimo tempo”.

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK