Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Parco dello sport, partito il conto alla rovescia per l’apertura

| di Ufficio stampa Forza Italia Pescara
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

“È ufficialmente cominciato il conto alla rovescia per l’apertura al pubblico del Parco dello Sport, realizzato dal Comune, con un contributo del Coni, tra via Passo Lanciano e via Rigopiano. Entro fine marzo tutta l’area verde, dotata anche di piccoli impianti sportivi, come la panca per gli esercizi addominali o l’asse per l’equilibrio, sarà già pronta, mentre il campo polivalente per basket e Calcio A5, così come il percorso podistico, saranno fruibili da fine aprile, ovvero non appena le temperature primaverili più stabili sui 15 gradi consentiranno la stesura della pavimentazione sintetica. Resta invece da chiarire la ‘convivenza’ del Parco con l’adiacente fabbricato destinato a ospitare i nuovi alloggi dei Carabinieri, una struttura cominciata, mai completata e oggi già nel degrado, con incursioni notturne di senzatetto che, sembrerebbe, dormono dentro il manufatto e i piccioni che si sono impadroniti di ogni spazio interno, con conseguenze facilmente immaginabili. Nel merito ho già sollecitato il Presidente della Commissione Sicurezza Foschi a occuparsi del problema, aprendo un confronto ufficiale con le Istituzioni preposte”.

Lo ha detto il Presidente della Commissione Ambiente Ivo Petrelli al termine della seduta della Commissione Ambiente e Parchi convocata in sopralluogo sul parco-cantiere. Presenti anche il Responsabile unico del procedimento Angelo Giuliante, e i direttori dei lavori Alfredo Di Pierdomenico, responsabile per il Parco, e Daniele Di Nicola per gli impianti sportivi.

“Il Parco è quasi pronto, mancano ormai pochi dettagli – ha spiegato il Presidente Petrelli -. Parliamo di un intervento che, in due tranche, ha interessato quasi tutta l’area degli ex Monopoli, ossia circa 8mila metri quadrati marciapiedi esterni compresi, con due tranche di finanziamento: il primo da 300mila euro per l’area verde con i percorsi pedonali, la seconda da 200mila euro per il campo sportivo polivalente. Il Parco è stato dotato di tre diversi ingressi, accanto a quello di via Rigopiano ci sono due aree destinate allo sgambamento dei cani, il primo per animali di piccola taglia, il secondo a quelli di grossa taglia in modo da evitare problemi, con fontanella annessa per dissetare gli amici a quattrozampe. Poi c’è il percorso pedonale con percorso podistico perimetrale, costruito con terreno vegetale, simile al cemento, ma con effetto drenante a garanzia della sua tenuta nel lungo periodo, l’area è completamente recintata con la presenza di piante idonee ad assorbire CO2 e polveri sottili, 11 specie autoctone, 9 esotiche, conifere e latifoglie. Sui costi di realizzazione, come ha riferito l’ingegner Di Pierdomenico, ha inciso anche la bonifica bellica, perché il terreno era storicamente una discarica di materiali inerti e la legge ha imposto una particolare attenzione per la rimozione del materiale, considerando la vicinanza della stazione ferroviaria che è stata bombardata durante la seconda guerra mondiale. Oltre al campo, che ospiterà basket e Calcio A5, il progetto ha previsto la realizzazione di un piazzale dotato di piccole attrezzature come panche per gli esercizi addominali e assi per l’equilibrio. A ritardare i tempi di cantiere è stata l’attesa dei fondi del Coni che hanno imposto di slittare anche i lavori del parco per evitare interferenze tra i due cantieri e poi il ritardato arrivo dell’impianto della pubblica illuminazione. Solo nei giorni scorsi Pescara Energia ha iniziato a installare i pali dei vari punti luce all’interno e all’esterno del Parco e ancora oggi mancano quelli a doppio braccio e il palo più alto destinato a ospitare le telecamere dell’impianto di videosorveglianza, forse il più importante per tutelare l’area da atti vandalici. Poi è stata realizzata una piccola struttura in cemento che, in parte ospiterà un chiosco, che sarà gestito dall’Ente o Associazione che assumerà la conduzione del Parco e del Campo sportivo su bando del Comune, con servizi igienici, e dall’altra parte gli spogliatoi a servizio del campo, con impianti fotovoltaici sul tetto. Infine, dinanzi agli spogliatoi, è stato realizzato un secondo percorso che conduce a un’area ricreativa, disposta ad anfiteatro con tre gradoni, che specie in estate potrà ospitare eventi di ogni genere. Ora – ha proseguito il Presidente Petrelli - c’è un unico dettaglio che ci preoccupa: il degrado del cantiere adiacente inerente la realizzazione degli alloggi dei Carabinieri a servizio della nuova Caserma che, secondo i progetti, dovrebbe sorgere sempre in via Rigopiano. Allo stato attuale esiste solo l’edificio alloggi, che però sono allo stato grezzo: non c’è stato alcun intervento all’interno, non ci sono neanche gli infissi, né tantomeno dei balconi e, a detta dell’ingegner Di Pierdomenico, la struttura oggi è divenuta facilmente penetrabile, visto che il cancello d’ingresso è costantemente aperto, rendendo anche inutile la recinzione con il filo spinato installata tutt’attorno trattandosi di ‘zona militare’. Sembra infatti che di notte siano state notate persone, probabilmente senzatetto, che dormono nella struttura, per non parlare delle condizioni igienico-sanitarie rese critiche dall’invasione dei piccioni che hanno nidificato all’interno della struttura. Ci preoccupa pensare di aprire al pubblico il parco e l’impianto sportivo con quel manufatto in condizioni di totale abbandono, e a questo punto, visto che per il Comune ormai i tempi stringono, ho chiesto al Presidente della Commissione Sicurezza del Territorio Foschi di aprire un confronto sulla vicenda, anche per conoscere i tempi di conclusione dell’intervento sugli alloggi dei Carabinieri e sulla futura Caserma”.

Ufficio stampa Forza Italia Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK