I bimbi iscritti ai nidi pubblici e privati convenzionati non devono pagare le rette

| di la redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

L’assessore e vicesindaco Gianni Santilli e l’assessore Maria Rita Paoni Saccone intervengono sulla questione delle rette e delle mense scolastiche degli asili nido per fare chiarezza sulle preoccupazioni sollevate dalla chiusura forzata delle strutture educative e degli istituti scolastici.:

«Il pagamento è dovuto per i soli giorni del mese di marzo nei quali in cui il servizio è stato erogato prima della chiusura stabilita dal Decreto del presidente del Consiglio dei ministri.

Per i bambini iscritti ai nidi d’infanzia comunali, presenti nelle strutture educative dell’Ente e in quelle in convenzione, i pagamenti delle quote mensili sono sospesi e quindi non dovranno essere effettuati.

Se supereremo, com’è auspicabile, questa fase di emergenza, gli importi dovuti saranno rideterminati dal momento delle strutture con la ripresa regolare delle attività educative e scolastiche, decurtando il periodo di cui non si è potuto usufruire del servizio.

Qualora questo non dovesse malauguratamente avvenire entro la conclusione dell’anno scolastico in corso, per gli utenti dei nidi d’infanzia comunali che avevano già provveduto al versamento della rata di marzo, la stessa verrà rimborsata a decorrere dal primo mese di frequenza».

la redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK