Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Benessere a scuola al tempo del Covid19

Istituto Alberghiero Pescara incontra esperti medici

| di Maria Luisa Abate
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Presso l’Officina del Gusto dell’istituto Alberghiero De Cecco di Pescara, oggi 7 ottobre, si è tenuto un incontro molto attuale sulla gestione delle norme di sicurezza per contrastare il diffondersi del Covid19.

A partecipare all’evento il dott. Paolo Fazii, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Microbiologia e Virologia della Asl di Pescara, la dottoressa Maria Carmela Minna Responsabile dell’Unità Operativa Semplice del Dipartimento Attività Consultoria della Asl di Pescara e il professore Antonio De Grandis-referente Covid per la scuola e dello Sportello Salute e Sicurezza. A presentare l’evento e i convenuti la Dirigente Scolastica Alessandra Di Pietro.

L’incontro, che ha avuto come motivo conduttore le necessarie regole e le problematiche che la pandemia ha portato nella scuola, ha voluto anche presentare gli sportelli informativi, alcuni già presenti da tempo nella scuola, nel complessivo tema de Il Benessere a Scuola al tempo del Covid 19. Gli sportelli che a vario modo tengono in giusto conto il benessere degli allievi e di tutto il personale della scuola sono: Salute e sicurezza, CIC sportello d’ascolto, Bullismo e Cyberbullismo, Ananke

La Dirigente Di Pietro ha dato inizio all’incontro parlando del grande lavoro e della difficoltà che la Scuola ha dovuto affrontare per dare ai ragazzi e a tutti quelli che lavorano a vario modo nell’istituto, un ambiente sano senza trascurare l’accoglienza molto importante per portare avanti un anno scolastico non facile.

La dirigente ha posto alcune domande al dott. Fazii che lavorando all’Ospedale Civile di Pescara, ha visto e seguito la pandemia da vicino. Il dott. Fazii ha parlato dell’importanza di seguire le regole dettate a livello nazionale con l’uso della mascherina, del distanziamento e dell’igiene delle mani e della possibilità di indossare anche degli occhiali che assicurerebbero un maggiore isolamento dal virus che molto spesso attacca l’individuo attraverso le congiuntive degli occhi.

Il virus, ha detto il dott. Fazii, porta grandi e devastanti conseguenze a tutto l’organismo ed è indispensabile far in modo che i piccoli non diventino portatori sani che potrebbero infettare i nonni o persone deboli della propria famiglia.

Il dott. Fazii ha anche parlato dell’importanza dei tamponi dai più semplici ed immediati a quelli più complessi, ma sicuramente più esaustivi nell’analisi. Nei prossimi mesi dovrebbe essere presente un tipo di tampone più leggero che permetterebbe un’indagine di massa da effettuare soprattutto nelle scuole. Per rispondere, poi, alla domanda della necessità di fare il vaccino antinfluenzale il dott. Fazii ha detto che esso è molto importante perché non solo para dall’infezione virale dell’influenza invernale, ma è anche di supporto ad un minore contagio del Covid19.

Per lo sportello C.I.C. la dott. Maria Carmela Minna ha parlato dell’importanza dell’ascolto per il disagio adolescenziale e per crescere insieme e dare giuste risposte ai ragazzi.

Presenti anche il dott. Lombardi pediatra e il dott. Enrico Bruno del Lions Host di Pescara, club service sempre disponibile a fare e sovvenzionare progetti per la scuola.

La Dirigente Di Pietro ha parlato degli sportelli di ascolto che sono presenti nella Scuola che nel tempo sono stati di grande aiuto per i ragazzi e che sono seguiti da alcuni docenti della scuola.

Maria Luisa Abate

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK