Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

L'Ultimo Concerto?

A un anno dalle prime chiusure dei locali, la musica dal vivo torna protagonista sui palchi di tutta Italia con una grande iniziativa in diretta streaming che coinvolge anche l’Abruzzo

| di Vincenzo d'Aquino
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il 27 febbraio 2021 è un giorno significativo: esattamente dodici mesi fa si procedeva alle prime chiusure dovute alla situazione di emergenza sanitaria. A distanza di un anno, i palchi che hanno fatto la storia della musica dal vivo in Italia tornano a illuminarsi contemporaneamente nella stessa serata. Gli eventi proposti in oltre 130 live club saranno trasmessi in streaming gratuito, alle ore 21, sul sito www.ultimoconcerto.it e sulle pagine Facebook dei singoli club, e vedranno la partecipazione di band e artisti del panorama musicale italiano, tra cui 99 Posse, Brunori Sas, Colapesce & DiMartino, Cosmo, Giorgio Canali, Lo Stato Sociale, Manuel Agnelli, Marina Rei, Marlene Kuntz, Pinguini Tattici Nucleari, Roy Paci, Roby Facchinetti, Subsonica e molti altri.

Artisti che hanno aderito per dimostrare la loro massima solidarietà verso questi spazi che spesso sono stati l'anello di congiunzione tra le prime esperienze dal vivo e i grandi tour nei palazzetti, portandoli in un contatto intimo e diretto con i propri fan.

In Abruzzo tre sono i circoli che parteciperanno a “L’Ultimo Concerto?”: lo Scumm di via delle Caserme, nel cuore del centro storico di Pescara, che ospiterà i Voina, la rock band già vincitrice del Premio Mei come miglior band emergente del 2016; il Futuro Imperfetto 2.0 di via Bologna, sempre a Pescara, dove si esibiranno I Malati Immaginari, duo indie folk che pubblicherà in primavera il suo primo singolo; e il Cantina Majella di Caramanico Terme, dove sarà di scena la band Una Giornata Perfetta.

“L’Ultimo Concerto?” è un’iniziativa promossa da KeepOn Live, Arci e Assomusica, con la collaborazione di Live DMA, che vede insieme, per la prima volta, oltre centotrenta live club e circoli sparsi sull’intero territorio italiano. Una campagna partita il 28 gennaio, giorno in cui tutti i locali coinvolti hanno pubblicato le immagini delle proprie facciate, sovrastate da un punto interrogativo. L’obiettivo primario è quello di porre l’attenzione sull’assoluta incertezza e instabilità in cui versano attualmente queste realtà.

Il 27 febbraio, diviene quindi una data importantissima, un momento per rivedere gli artisti che amiamo salire su questi palchi. Per riscoprire o conoscere questi luoghi. Per ricordare le incredibili emozioni che queste realtà ci hanno regalato negli anni. Un appuntamento per amplificare le voci, per decantare l’importanza di spazi senza i quali, non ci sarebbero più concerti.

Vincenzo d'Aquino

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK