Taglio delle corse autobus, Pignoli: "Se verrà confermato pronte eclatanti e raccolte firme"

"A rimetterci sono sempre i cittadini che abitano nelle periferie" spiega il capogruppo dell'Udc

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

“La decisione di TUA di andare a tagliare le corse degli autobus urbani a Pescara é inaccettabile. Per questo invito la società unica di traporti a ripensare e rivedere la decisione annunciata.”

Così il capogruppo dell’Udc al Comune di Pescara Massimiliano Pignoli che poi aggiunge:

“Parliamo di una decisione davvero incredibile e che arriva in piena terza ondata. Una decisione che per di più andrebbe a penalizzare sopratutto le zone e i quartieri periferici della nostra città andando a creare disservizi e gravi disagi alle fasce cosiddette più deboli, alle persone meno abbienti, ai disoccupati, agli anziani e a coloro che non avendo un mezzo proprio di locomozione, sono costretti per muoversi, andare a lavoro, dal medico, a fare la spesa, o recarsi dai parenti, ad utilizzare i mezzi pubblici. Ridurre le corse e dunque allungare i tempi di attesa alle fermate creerebbe dei disagi inaccettabili in questo momento di pandemia ed emergenza sanitaria per cui chiediamo che ci sia un immediato ripensamento e se così non fosse siamo pronti ad una raccolta di firme e anche bar azioni eclatanti sotto alla sede della TUA perché un servizio pubblico, che non ha scopo di lucro, per essere definito tale, deve essere a misura di cittadini e con il taglio delle corse non lo sarebbe più con enormi disagi per l’utenza.”

Redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK