Incendi a Pescara, Masci: "Vedere la Pineta distrutta è una ferita al cuore"

L'intervista del TG1 al Primo Cittadino

| di Riccardo Camplone
| Categoria: Attualità
STAMPA

E' stata una domenica ifnernale quella che ha vissuro l'Abruzzo con gli incendi che si sono sviluppati non solo a Pescara ma anche il litorale adriatico e soprattutto zone turistiche come San Vito, Vallevò-Rocca San Giovanni, Vasto, Montedorisio e Casalbordino.

Nel capoluogo adriatico i danni sono difficilmente calcolabili, a cominicare dalla Pineta Dannunziana. L'incendio si è sviluppato inizialmente al Villaggio Alcyone, quartiere a sud di Pescara, con un piccolo terreno che ha preso fuoco e rischiato di incendiare anche la scuola media "Benedetto Croce".

Il Sindaco di Pescara, Carlo Masci, è stato intervistato all'edizione delle 8:00 del TG1. Queste le sue dichiarazioni:

“In questo momento i focolai sono quasi tutti spenti. La situazione ora è sotto controllo ma abbiamo vissuto momenti drammatici e di paura con il panico dei turisti che fuggivano dalla spiaggia perché il fuoco si era sviluppato in quella zona a causa del forte vento e del caldo africano. Il fuoco si è sviluppato anche all’interno della Pineta Dannunziana, la nostra storia e tradizione al centro della nostra città.

Purtroppo oggi vediamo danni incalcolabili, con 60 persone che hanno dormito fuori casa evacuando centinaia di persone mentre 20 sono state portate al Pronto Soccorso e curate a causa di una intossicazione. Anche 30 persone hanno dormito fuori il convento, vicino la Pineta Dannunziana, ma la cosa più brutta è stato questo vento che ha fatto espandere il fuoco dovunque. Abbiamo visto alberi bruciare con la Pineta che è una riserva integrale dove non si poteva neanche entrare e toccare nulla. Oggi ce l’abbiamo distrutta e per noi è un cuore ferito. Oltretutto abbiamo cittadini con delle pompe e secchi d’acqua partecipare a questa situazione incredibile."

Riccardo Camplone

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK