Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sigaretta elettronica Kiwi Vapor: le caratteristiche più interessanti

Condividi su:

La famosissima pod mod Kiwi Vapor nasce in Italia e in poco tempo sbaraglia tutti i concorrenti vendendo migliaia di dispositivi in tutta la nazione, e non solo. Stiamo parlando di un dispositivo ideato per lo svapo di guancia, che assomiglia in tutto e per tutto ad una sigaretta tradizionale di tabacco. Caratterizzata da una forma tubolare, può essere scelta in tantissime colorazioni a disposizione. Il policarbonato e l’ABS sono i due materiali di composizione utilizzati, grazie a cui la scocca si rivela resistente agli urti ma al tempo stesso leggera e piacevole al tatto. Stiamo parlando di una sigaretta elettronica con filtro, ovvero un device sul quale può essere utilizzato un filtrino in cotone usa e getta rivestito di carta, che conferisce una sensazione tra le labbra identica a quella delle bionde analogiche (può essere comunque usata anche con il classico drip tip in plastica). I cosiddetti “soft tip” vengono forniti all’interno di pacchetti da venti pezzi e uno dura in media una giornata di vape.

Come è fatta la sigaretta elettronica

La Kiwi è munita di un attacco magnetico, e vanta una capienza di 1,8ml, abbastanza importante in rapporto alla grandezza del device. Il colpo in gola che trasmette durante le svapate è più che discreto, e anche la vaporosità è ottimale, per merito della resistenza integrata nella cartuccia a mesh da 1.2 Ohm. Sul lato è presente la porta di ricarica del liquido, con uno sportellino realizzato in silicone morbido per chiuderla. La batteria è calibrata in funzione del tipo di erogazione, e non ha niente da invidiare alle altre della stessa categoria. Ben contrastato e fisso, il tiro rimane sempre nell’ambito MTL. È presente, poi, un power bank proprietario da 1450 mAh che può essere collegato con la sigaretta usando un attacco magnetico; così, l’e-cig può essere ricaricata tutte le volte che si vuole, sia mentre si tiene in tasca che, volendo, durante l’utilizzo.

Le modalità di utilizzo

Kiwi sigaretta elettronica è priva di tasti e questo contribuisce a rendere più facile io suo utilizzo. Dopo che il serbatoio è stato riempito con il liquido svapo, non bisogna far altro che collocare la pod all’interno della sua sede, e al resto penseranno i magneti. È sufficiente aspettare quattro o cinque minuti, il tempo necessario a fare in modo che il cotone della coil si impregni come si deve, e a quel punto basta aspirare dal beccuccio per attivare la vaporizzazione. Si può notare che la reattività del tiro è davvero elevata, con la modulazione dell’erogazione che avviene in maniera automatica. Il sistema, poi, produce una vibrazione di avviso una volta ogni venti tiri effettuati, che simboleggiano il tempo medio della durata di una sigaretta tradizionale. Mentre il vapore viene inalato, il led davanti a forma di K diventa rosso se la batteria è sotto il 20% di carica; in questo modo si può monitorare in qualunque momento la durata residua.

Il power bank

Per ricaricare la pod mod attraverso il power bank, occorre accenderlo con cinque click, o meglio, 5 pigiate leggere sul tasto soft touch. Se il pulsante viene solo sfiorato, invece, si illuminano i tre led che consentono di capire qual è il livello di carica del dispositivo: se è acceso un solo led, la carica è inferiore al 30%; se sono accesi due led, la carica è compresa tra il 30 e il 60%; se sono accesi tutti e tre i led, la carica è superiore al 60%. Merita di essere messa in evidenza, inoltre, la modalità pass through, grazie a cui si può svapare anche quando la sigaretta elettronica è in carica attaccata al powebank. Così, l’e-cig ha a disposizione una batteria che dura come quella di una box mod tradizionale.

Perché scegliere la Kiwi

La Kiwi è una delle sigarette elettroniche più belle presenti oggi sul mercato, ha dimensioni compatte, un peso piuma e - soprattutto – funziona molto bene. La facilità di utilizzo, la silhouette slanciata e le affinità con la sigaretta tradizionale, rendono questo kit uno dei migliori per smettere di fumare e godere dei benefici dello svapo. Non dimentichiamo, poi, che nasce da un progetto italiano, il che garantisce senza dubbio un alto livello qualitativo.

Dove comprare la sigaretta elettronica Kiwi?

Non tutti i negozi e i siti di sigarette elettroniche vendono questa preziosa pod mod, ma si può star certi di trovare la Kiwi su Svapoebasta.com, shop online autorizzato e rivenditore ufficiale dei prodotti Kiwi Vapor sul web. Approfittando delle relazioni dirette con i principali produttori del settore, oltretutto, questo e-commerce è in grado di mettere a disposizione articoli di largo consumo a prezzi davvero vantaggiosi rispetto ad altri concorrenti. I clienti di Svapoebasta.com possono contare non solo su una vasta scelta di prodotti originali di qualità, ma anche su un servizio clienti di comprovata affidabilità, sempre pronto ad assistere gli utenti durante gli acquisti.

Condividi su:

Seguici su Facebook