Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Montesilvano, chiusa l'attività delle spiagge accessibili

Consegnata una targa a Claudio Ferrante, presidente dell'Associazione Carrozzine Determinate. De Martinis: "Bilancio più che positivo per il mare senza barriere"

redazione
Condividi su:

Le due spiagge accessibili, situate all'altezza di via Petrarca e via Bocca di Valle, hanno concluso le attività estive. Anche nella stagione appena conclusa la città di Montesilvano è stata un esempio dal quale trarre ispirazione. A dirlo non è stata solo il ministro per la Disabilità, Erika Stefani ma centinaia di turisti con disabilità che hanno affollato le spiagge senza barriere. In quasi quattro mesi nelle due spiagge si sono alternate cinquecento persone tra disabili, accompagnatori e familiari, seguiti da circa 17 persone: 12 percettori del reddito di cittadinanza e 5 tirocinanti, messi a disposizione dall'Azienda Speciale per i Servizi Sociali del Comune.

Turisti provenienti dall'Europa, da regioni italiane e da moltissimi paesi interni dell'Abruzzo. Tutti entusiasti per l'accoglienza e i servizi, tanto da prenotare le strutture alberghiere anche per l'anno prossimo. Lo staff di Mare senza barriere, al termine di questa esperienza, ha consegnato a Claudio Ferrante una targa con la seguente motivazione: "Grazie Claudio, per averci dato l'opportunità di lavorare a questo progetto, che ogni giorno ha toccato le nostre anime e ci ha reso migliori".

Soddisfatto il sindaco De Martinis: "Montesilvano con i progetti "Mare senza barriere" e con "Mare per tutti" è diventata punto di riferimento nazionale per il turismo accessibile. Un'offerta ricca che ha consentito a tutti i turisti con disabilità di scegliere come trascorrere una vacanza accogliente ed inclusiva. Solo a Montesilvano, e in nessun altro posto d'Italia, si è potuto scegliere se godere gratuitamente di una spiaggia pubblica completamente attrezzata o frequentare i 15 stabilimenti balneari che hanno messo a disposizione ombrelloni per chi ne facesse richiesta. Ringrazio il consigliere Manganiello e Claudio Ferrante, responsabile dell'Ufficio Disabili, per l'impegno e per l'ottimo lavoro svolto". 

 Il consigliere Manganiello è già a lavoro per programmare la prossima stagione: "Sono stato travolto da profonde emozioni ho visto gli operatori piangere e ringraziarci per l'insegnamento di vita ricevuto. Loro sono stati bravissimi e hanno fatto la differenza. Questa è stata una stagione meravigliosa, sapere che persone vengono da lontano, comprano ed affittano case soggiornano negli alberghi, spostano addirittura la residenza grazie al Mare senza barriere mi riempie di orgoglio e riempie di orgoglio l'intera città e l'intera regione Abruzzo. In accordo con il sindaco De Martinis l'anno prossimo potenzieremo e miglioreremo alcuni servizi e stiamo già programmando il lavoro della prossima estate".

 Positivo il bilancio di Ferrante, che ha ringraziato commosso tutto lo staff di Mare senza barriere:  "Questa spiaggia è unica in Italia per come è stata realizzata, organizzata e per i servizi offerti è unica anche in Europa. Lo dirò all'infinito a Montesilvano: abbiamo realizzato un sogno, abbiamo azzerato la disabilità, lavorando sull'ambiente. Eliminando le barriere abbiamo garantito pari opportunità ed abbiamo regalato gioia ed emozioni a tante persone disabili e alle loro famiglie che per la prima volta sono riuscite a godere della spiaggia e del mare. Sono centinaia le testimonianze di affetto, gratitudine e stima. Aver ricevuto una targa dagli operatori, che mi ringraziano per l'esperienza di vita realizzata al fianco delle persone con disabilità, per me è una cosa importante che non dimenticherò mai più e che conserverò nel mio cuore. Il merito di tutto questo e del successo di mare senza barriere è soprattutto di tutti gli operatori, percettori del reddito di cittadinanza, che hanno saputo accogliere e svolgere con amore, con sensibilità ed empatia questi percorsi utili alla società".

In foto: Claudio Ferrante, presidente dell'Associazione Carrozzine Determinate, riceve una targa con la seguente motivazione: "Grazie Claudio, per averci dato l'opportunità di lavorare a questo progetto, che ogni giorno ha toccato le nostre anime e ci ha reso migliori".

Condividi su:

Seguici su Facebook