Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Iniziati i lavori presso l'Area di Risulta: carotaggi per programmare 13 ettari per la nuova sede della Regione

Sul posto anche il Sindaco Carlo Masci. Il Presidente del Consiglio Regionale Sospiri: "Dopo 20 anni il sogno di Carlo Pace e di Nino Sospiri diventa realtà"

redazione
Condividi su:

Questa mattina sono iniziati i lavori presso l'Area di Risulta di Pescara, cominciando con i carotaggi per programmare la bonifica dei 13 ettari destinati a ospitare la nuova sede della Regione Abruzzo, un parco centrale, il Terminal bus, parcheggi e una nuova viabilità ciclabile.

Sul posto erano presenti il Sindaco di Pescara Carlo Masci, il Presidente del Consiglio Regionale Lorenzo Sospiri con un pool di ingegneri guidati da Giovanna Brandelli ha avviato i carotaggi dei terreni in contraddittorio con l’Arta.

“Oltre venti anni fa il sindaco Carlo Pace e l’onorevole Nino Sospiri sognarono la Nuova Pescara con l’acquisizione prima e la riqualificazione poi delle aree di risulta dell’ex stazione centrale-spiega Lorenzo Sospiri-Oggi abbiamo dato forma e concretezza a quel sogno dando il via libera alle opere. 

Per Pescara riparte la stagione delle grandi opere destinate a lasciare il segno e soprattutto a dare un volto nuovo alla città – ha sottolineato il Presidente Sospiri -. Oggi siamo partiti con i carotaggi, ossia i prelievi di campioni di terreno che verranno sottoposti ad analisi per verificare la qualità degli stessi e l’eventuale presenza di materiali che ovviamente incideranno sul costo della bonifica. I risultati dei carotaggi ci permetteranno di predisporre un progetto di bonifica concreto e finanziariamente valutabile. 

Le operazioni si concluderanno il prossimo 19 dicembre con l’analisi delle acque e oggi è stato anche predisposto un cronoprogramma e per il 21 dicembre è già stata fissata una Conferenza dei Servizi. Prima della fine dell’anno dovrebbero arrivare i risultati definitivi dei carotaggi che, in questa prima fase interesseranno le sezioni nord e sud del versante stazione ferroviaria, ovvero l’area che, da progetto, dovrà ospitare i parcheggi a Silos e il Terminal bus della Tua. Poi si procederà per lotti nella zona che accoglierà il Parco centrale. Ma il significato della giornata odierna va oltre il semplice campionamento del terreno, piuttosto testimonia l’inizio concreto dei lavori di riqualificazione delle aree di risulta con operazioni propedeutiche all’affidamento di quell’intervento che cambierà per sempre il volto del cuore centrale e commerciale della città restituendogli vivibilità”.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook