Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Giovani vincenti - La realtà quotidiana che non si racconta

Schiaffo alla crisi: nel primo articolo parliamo di Maria Letizia Cirillo e Fabiana D’Andria, due ragazze che si prendono cura della salute fisica dei loro clienti

Condividi su:

Si parla dell’Abruzzo per le sue meraviglie paesaggistiche e non si raccontano le storie dei suoi abitanti, in modo particolare di quei giovani professionisti che si sono dati un’opportunità di lavoro, là dove il territorio sembrava ingrato.
Questo è il volto della regione che ci piace raccontare.
Maria Letizia Cirillo, istruttrice di fitness, classe ‘84 , pescarese, educata sin da bambina al senso del sacrificio e dell’impegno, unisce in sé dolcezza e grinta.
Consapevole che per ottenere un risultato si debba crescere gradualmente ed aspettare il momento giusto, dopo anni di lezioni e corsi d’aggiornamento, ha atteso che la “buona occasione” e le proprie capacità si incrociassero nella primavera 2013. Ha preso così vita un progetto avvincente: diventare titolare di una palestra insieme ad una collega. 
Da sportiva quale è, ha messo l’asticella più in alto: non lavorare solo per conto degli altri, ma creare un suo futuro, guardando in prospettiva, a qualcosa da avviare e di cui passare magari un domani il testimone.
Certa che chi apre una palestra non debba essere un imprenditore, ma un appassionato e tecnico del settore, Maria Letizia svela la carta che per lei fa la differenza: la cura della salute dei suoi clienti.
Tutti i corsi che infatti propone sono all’insegna della correttezza posturale, del graduale esercizio fisico, delle aggiornate tecniche di tonificazione e relax psicofisico.
La sua continua formazione, la partecipazione alle fiere di settore, il confronto con i colleghi senior sono gli spunti di perfezionamento, per chi sportivamente vede nell’atro uno stimolo di miglioramento per obiettivi sempre più ambiziosi.
La sua linea d’azione è pienamente condivisa dalla sua socia, Fabiana D’Andria, con la quale stila il programma delle lezioni, moderando le ultime tendenze del settore con il corretto sviluppo muscolare. Ecco quindi la scelta per corsi di Pancafit Metodo Raggi, Postural tone, postura giovanile, back school, psicomotricità per ragazzi, ma anche zumba fitness,pilates, step, gag e total body.
La professionalità quindi ,per questa intraprendente istruttrice, è rappresentata dalla voglia di non fare corsi di tendenza ad alta visibilità pubblicitaria ma tendenti piuttosto alla vera salute del corpo.
L’attività fisica ritorna così alle sue origini, allo sviluppo armonioso di un corpo che nella sua tonicità ritrova equilibrio e forza.
Ecco pertanto che scegliere una palestra diviene anche una scelta di visione di se stessi, che richiede un coach formato, aggiornato, attento alle esigenze dei suoi clienti.

Condividi su:

Seguici su Facebook