Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Stop ai cellulari di servizio, a Spoltore ogni sindaco si pagherà il suo

Modifica del regolamento comunale. Di Lorito: "Scelta dal valore simbolico"

la redazione
Condividi su:

I sindaci di Spoltore non avranno più in dotazione un telefono cellulare a carico dell’ente comunale. A deciderlo è stato l’attuale primo cittadino, Luciano Di Lorito, che, con una modifica al regolamento comunale che ne disciplina l’utilizzo approvata con delibera di Giunta nell’ultima seduta dell’Esecutivo, rinuncia al telefonino e lo toglie anche ai futuri sindaci. La modifica in questione prevede che il servizio vada alla Protezione civile.

“E’ una scelta che ha un valore più simbolico che economico, si intende - dice Di Lorito -. Anche la sobrietà è una scelta politica, una scelta a cui i cittadini sono chiamati ogni giorno date le note difficoltà economiche del momento. Ritengo, allora, soprattutto dopo le esperienze legate alle abbondanti piogge, che sia più giusto offrire strumenti agli operatori della Protezione civile. Per il resto, noi sindaci, nel momento in cui ci candidiamo e veniamo eletti, dobbiamo avere i telefonini sempre accesi, di notte e di giorno. Non ci servono quelli di servizio, basta il nostro”.

Condividi su:

Seguici su Facebook