Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Carrozzine Determinate vince la battaglia, 90 posti per disabili allo stadio

Dopo il campionato al via lavori di adeguamento. L'associazione: "E' un risultato positivo"

Condividi su:

Battaglia vinta dall'associazione "Carrozzine Determinate", presieduta da Claudio Ferrante. Alla presenza del sindaco Marco Alessandrini e dell'assessore comunale allo Sport, Giuliano Diodati, i disabili si sono riuniti questa mattina per dare l'annuncio ufficiale dell'inizio dei lavori di adeguamento architettonico dello stadio Adriatico per consentire l'accesso in sicurezza e senza barriere al pubblico degli stessi.

"Tutto è bene ciò che finisce bene – dichiara il sindaco AlessandriniAbbiamo voluto dare un segnale di ascolto perché sin da quando ci siamo insediati abbiamo cercato di costruire una città inclusiva. Considerate le condizioni economiche dell'ente non sarà facile, ma siamo qui oggi perché la volontà è presente. L'ordinanza restrittiva degli accessi è stata com'è noto dettata da un'esigenza che ci veniva dalla Questura. Ha però portato a trovare una soluzione che si concretizzerà con un progetto che attueremo nel periodo di stop del campionato, affinché alla ripresa tutti possano godere dello sport in modo uguale". 

"Questa situazione ci ha concesso la possibilità di ampliare a 90 i posti previsti di cui 48 coperti – illustra l'assessore allo Sport Giuliano Diodati Il progetto, coperto economicamente per un ammontare complessivo di 85.000 euro, prenderà vita in due tranche: si partirà subito dalla tribuna Maratona dove sono previsti 42 posti, si passerà alla Tribuna Majella lato nord dove sono previsti altri 24 posti. In curva sud, invece i restanti 24 posti verranno effettuati a seguire. Contiamo di ultimare l'adeguamento entro la ripresa del campionato, al più tardi entro ottobre, comunque in tempo per offrire a tutti uno spettacolo bello e avvincente. Uno spettacolo che sarà anche sicuro, perché le postazioni saranno regolari, 1,40 ml per utenti e accompagnatori. Un dovere per l'amministrazione che deve dare atto anche alla Pescara Calcio, che ha condiviso questa necessità".

"Per Carrozzine Determinate è un risultato positivo – dice il presidente Claudio Ferrante – abbiamo protestato perché arrivassimo a questo punto, non perché non ci fosse la volontà dell'amministrazione di rispettare le nostre richieste, ma soprattutto per portare a buon fine una storia sospesa da troppo tempo, dal 2009 addirittura. Ringraziamo il sindaco e l'assessore Diodati".

Condividi su:

Seguici su Facebook