Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

“Anime Salve” tributo a Fabrizio De Andrè - spettacolo benefico con Antonello Persico e gli “Arbor”

Condividi su:

Serata di beneficenza con il concerto dal titolo “Anime Salve”tributo a Fabrizio De Andrè con Antonello Persico e gli “Arbor” in favore dell’Associazione CLOWNDOC per sostenere i progetti  di clownterapia presso l’Ospedale Civile S.Spirito di Pescara,venerdì 22 maggio 2015 presso il Teatro Massimo di Pescara.

L’evento patrocinato dal Comune di Pescara, è sostenuto dall’Usl di Pescara e dall’ordine  provinciale dei medici chirurghi e odontoiatri di Pescara ed è stato promosso dall’Associazione di volontariato CLOWNDOC, sorta nel 2007 grazie al suo ideatore, il dott. Antonello Persico, chirurgo pediatra e ad altri validi professionisti, per
offrire un servizio qualificato e continuativo di clown terapia principalmente presso i reparti di Chirurgia Pediatrica e Oncoematologia  Pediatrica dell’Ospedale Civile di Pescara.

Grande successo per l’esibizione musicale di Antonello Persico e degli "Arbor" che hanno proposto pezzi classici del repertorio del cantautore genovese (Bocca di Rosa, Don Raffaè)  e le canzoni dell’ultimo  suo album “Anime Salve” che sta per “Spiriti Solitari”,considerato il “testamento musicale e spirituale” del cantautore con la frase conclusiva “Mi sono visto di spalle che partivo”. Il gruppo musicale “ Albor”  composto da Paolo  Palma (chitarre e voce)  Fabio Di Michele  (chitarra  e mandolino), Angela Di Giuseppe  (violino e
voce),  Paola Ciolino  (tastiere e voce),  Danilo  Del Conte  (basso) e  Simone Antonini  (batteria)  hanno  accompagnato  egregiamente le  interpretazioni  vocali del medico  musicista Persico,  proponendo all’attento  pubblico  brani musicali  dedicati al tema della solitudine,  al mondo degli umili, dei reietti, di transessuali, Rom,
del pescatore di acciughe,  con lingue diverse quali  il portoghese,la lingua rom,  il sardo  ed  il genovese antico.

Una serata all’insegna della buona musica e tanta solidarietà per l’Associazione  Clowndoc  che ha  lo  scopo  di promuovere un’umanizzazione dell’ambiente ospedaliero  attraverso  la presenza costante  di “clown dottori”  in  corsia presso  i reparti pediatrici e non solo.  I  clown  dottori,  definiti  ambasciatori del sorriso,entrano in relazione con  bambini ed  adulti  in situazione di disagio, con  i  familiari e gli operatori che  se  ne  occupano.

L’associazione CLOWNDOC  promuove nell’Ospedale  di  Pescara  un singolare approccio alla  persona  ammalata  “improntato all’ottimismo, alla solidarietà, all’integrazione, al pensiero positivo  e creativo”.  Sorriso, allegria, gioia di vivere nelle stanze  e  nei corridoi che  i  dottori dal camice  variopinto, con nasi  rossi, cappelli, valigie, cercano di portare con la massimadelicatezza per esserci col cuore .

Ridere è una cosa seria: "Se un solo individuo, una famiglia,un'organizzazione o una nazione soffre ed è nel dolore, l'umorismo èuna parte necessaria del suo progetto di guarigione."

Foto e video Michele Raho

Condividi su:

Seguici su Facebook