Un bolognese a Pescara. La storia di un amore lungo quasi 30 anni

| di Sara Gerardi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Quest'oggi raccontiamo Pescara attraverso gli occhi di un turista, Luca, che da ben 29 anni preferisce le nostre spiagge a quelle del resto d'Italia.

"Erano gli anni a cavallo tra il 60 e il 70 - ci racconta Lucaquando dall'incontro di due ragazzi, per volere del fato o per pura coincidenza, sbocciò un "Grande amore". Lui è Luigi bolognese studente all'università di Bologna, L'Alma Mater Studorium, lei è Giovanna, Avezzanese doc, emigrata dall'Abruzzo per seguire i suoi studi. Una storia abbastanza comune ai giorni nostri".

I genitori di Luigi sono di Bologna, la mamma di Giovanna è di Avezzano mentre il papa è marchigiano. I genitori di lei, dopo essersi sposati, si trasferiscono in un'altra zona del nostro Abruzzo, a Montesilvano in provincia di Pescara, dove vivono con la loro figlia. Trasferitasi a Bologna per motivi di studio, Giovanna conosce Luigi, ma il loro amore sboccia d'estate in vacanza a Pescara, nella casa familiare di Giovanna. Terminano gli studi assieme e decidono di trasferirsi definitivamente a Bologna.

"Mia madre ha deciso di seguire le orme di mio padre a Bologna, poi sono nato io e in seguito mia sorella. Dal giorno in cui nacqui ogni anno veniamo in vacanza a Montesilvano, per sugellare l'incontro tra i due e per venire a trovare mia nonna rimasta qui, sono ormai quasi 30 anni. Dopo la morte di mio nonno lei (la nonna ndr) è rimasta a vivere da sola a Montesilvano, non si è mai voluta spostare dal "suo Abruzzo".

"Ogni anno a metà agosto prendiamo due settimane di ferie e veniamo a trascorrere le vacanze a Montesilvano, nella casa familiare, - racconta ancora Luca - ho stretto tante amicizie a Pescara, è una città bellissima e i suoi abitanti sono altrettanto cordiali e disponibili".

"Di Pescara mi piace il mare, pur avendololo vicino, potrei andare infatti a Rimini o Riccione essendo emiliano, ma preferiamo mantenere saldo il legame con Pescara". Pescara è una città turistica, ha un'ottima tradizione culinaria, (ride) vado matto per gli arrosticini e la mugnaia. E' sicuramente una città giovane ed in continua evoluzione ma sono sicuro che avrebbe tanto da raccontare non essendo una città priva di storia".

Ringraziamo Luca per la sua disponibilità, augurandoci che anche il prossimo anno la "tradizione familiare" non si spezzi!

Sara Gerardi

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK