Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Spazio Donna: Treno “Frecciarossa”, Tomei: «Da dicembre stop collegamenti?»

| di Anna Rita Rossini
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Pescara – «Che fine farà da metà dicembre il Frecciarossa da e per Milano?». Se lo chiede il responsabile regionale di Cna Turismo, Cristiano Tomei, che «non senza sorpresa» rivela come con il nuovo orario invernale di Trenitalia, in vigore da metà dicembre prossimo, il treno superveloce (9594 è il numero del convoglio, ndr) in grado di raggiungere direttamente la metropoli milanese in poco più di 4 ore, «sparisca dai radar»: cioè l’orario ufficiale di Trenitalia.

«Consultando online gli orari – spiega – ho scoperto che le ultime corse prenotabili sul “Frecciarossa” portano le date del 9 e 10 dicembre prossimi. A partire da domenica 11, infatti, a Milano si potrà arrivare solo con treni “Frecciabianca”, ed eventuale cambio a Bologna per chi desideri raggiungere Milano con il “Frecciarossa”. Lo stesso accade, ovviamente, a percorso invertito: l’attuale orario di partenza,  fissato a seconda dei giorni da Milano Centrale per le 6 o 7,45 della mattina (con arrivo a Pescara alle 10.08 o alle 11,51) con la stessa data verrà cancellato».

Tomei, che gira il quesito «sul destino riservato in Abruzzo al treno superveloce all’azienda ferroviaria, alla Regione a al Comune di Pescara»,  si chiede se «si tratti di un errore materiale, di una scelta momentanea dettata dal cambio degli orari, o al contrario di carattere definitivo».  «Perché in questo secondo caso – conclude - ci troveremmo evidentemente di fronte a una forte penalizzazione per tutto il territorio abruzzese, in ragione degli indubbi vantaggi che la rapidità del collegamento – ancorché limitata a una sola corsa quotidiana - assicura all’intera regione e ai suoi flussi turistici in entrata. Motivo questo che mi spinge a chiedere un deciso intervento istituzionale nei confronti dell’azienda di trasporto».

Anna Rita Rossini

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK