Maxi furto di opere d'arte trafugate a Pescara, la Polizia denuncia due uomini

| di La redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Recuperate dalla squadra Mobile della Questura di Pescara, decine di opere d'arte che lo scorso 23 gennaio erano state rubate ad un noto antiquario di Pescara.

Il furto di mobili antichi, cornici, orologi da tavolo e quadri d'autore, per un valore totale di oltre un milione di euro, era stato commesso nel deposito dell'antiquario.

Due persone, dopo le indagini della Polizia, sono state denunciate per ricettazione; i ladri erano riusciti ad entrare nella struttura e a portare via parte del materiale presente nel deposito, dopo aver manomesso un cancello automatico ed aver forzato una grata ed un lucchetto.

Le modalità del furto avevano fatto ipotizzare che si fosse trattato di un'azione su commissione, anche perché i malviventi avevano selezionato gli oggetti da rubare, tra cui diversi quadri di noti pittori abruzzesi come Basilio Cascella,Francesco Paolo MichettiFilippo PalizziCarlo Verdecchia e Tito Pellicciotti.

Due giorni fa, dopo una serie di perquisizioni operate tra Roma e Sulmona, buona parte della refurtiva è stata recuperata e due persone, già note alle forze dell'ordine, sono state denunciate per ricettazione.

Le indagini sono state condotte sotto la direzione della Procura di Pescara, con la collaborazione delle squadre Mobili di Roma, dell'Aquila e del commissariato di Sulmona. 

 

La redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK