Furto con spaccata alla pizzeria "Lo Zio". Il proprietario: "Chiediamo maggiori controlli"

| di Sara Gerardi
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Continuano i furti a Pescara e provincia. Dopo il furto alla Di Tieri di Montesilvano, durante la scorsa notte ignoti sono tornati a colpire, questa volta in via Cavour.

A farne le spese è stata la pizzeria "Lo zio” di proprietà di Simone D'Angelo. Intorno alla mezzanotte e mezza la porta in vetro del locale è stata frantumata da un ragazzo che, dopo aver fatto irruzione nel locale, è fuggito a bordo di un motorino.

"Sono passato al locale intorno a mezzanotte e mezza di ieri sera ed era tutto sotto controllo, - spiega Simone D'Angelo- ma in pochi minuti, 10 al massimo, la mia ragazza è passata davanti la pizzeria e ha visto lo scempio perpetrato e così mi ha avvertito.

Le telecamere hanno ripreso un giovane fuggire con un motorino intorno alle 00:33,  molto probabilmente si trattava del colpevole. Voglio sottolineare che stamattina ho sporto denuncia e i danni riportati ammontano a un migliaio di euro.

Non sono stati sottratti soldi in quanto non vi erano all'interno della cassa, andata completamente distrutta. Molto probabilmente il ladro è stato spaventato dal rumore che ha provocato la rottura del vetro perchè apparte alcune vivande sottratte, non ho riscontrato la mancanza di altre cose"

"Penso che ci sia stato più un accanimento nel provocare danni all'esercizio commerciale che un tentativo di furto vero e proprio, -dichiara ancora Simone D'Angelo- voglio segnalare inoltre che le forze dell'ordine sono arrivate subito, 5 minuti dopo averle chiamate; è stato un intervento abbastanza tempestivo. Giorni fa un bar nelle vicinanze di Piazza Duca è stato derubato e alcuni residenti riferiscono di una persona che sarebbe fuggita in motorino, forse potrebbe essere la stessa persona, l'autore del furto nella mia pizzeria. "

"Ci terrei a sensibilizzare la gente e le forze dell'odine affinché ci siano più controlli in zona, perché ultimamente si stanno verificando delle situazioni poco chiare. Siamo vicini alla movida pescarese e molto spesso si avvicinano giovani e persone equivoche o dall'aria sospetta"

Sull'episodio indaga la Polizia che potrebbe visionare le immagini della telecamera per risalire al colpevole.

Sara Gerardi

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK