Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La mamma di Yelfri a Pomeriggio Cinque: "Chiediamo giustizia. Stanno facendo passare l'aggressore per un pazzo"

I familiari e gli amici del cameriere aggredito ieri mentre stava lavorando in Piazza Salotto sono stati intervistati all'esterno dell'Ospedale

la redazione
Condividi su:

Chiede giustizia Melanie, la mamma di Yelfri, il ragazzo colpito da quattro colpi di pistola mentre stava lavorando in un locale di Piazza Salotto. Il motivo di questa sparatoria sarebbe stata la troppa attesa nel cuocere degli arrosticini.

Ieri notte l'aggressore è stato arrestato dalla Polizia Locale di Pesaro. Melanie e la sorella Melania sono state intervistate a Pomeriggio Cinque, programma di Canale 5 condotto da Barbara D'Urso. Insieme ai familiari, fuori l'Ospedale Santo Spirito di Pescara in attesa della tac per capire quante lesioni hanno provocato i colpi di pistola alla colonna vertebrale di Yelfri, c'erano anche i suoi amici: "Vogliamo solo giustizia, non è giusto che mio figlio lavori così tanto. Ha un bambino di quasi 3 anni e fa di tutto per suo figlio, in casa siamo in 6 più il bambino che va a Montesilvano. Vogliamo giustizia perché mio figlio sta molto male e adesso stanno facendo una tac perché ha la rottura della colonna vertebrale. Non sappiamo se lui tornerà a camminare in tempo.

Adesso svoglio riposare perché sono molto nervosa e quello che mi fa arrabbiare di più è che l'avvocato del ragazzo che ha ferito mio figlio lo stanno facendo passare come un pazzo. Mio figlio ha ricevuto quattro colpi di pistola e non penso che una persona che sia pazza faccia una cosa del genere. E' scappato come se non fosse successo nulla. Lui dovrà pagare  perché mio figlio deve riprendersi e pagherà anche questo. Ha rovinato una famiglia e mio figlio. Non mi interessa che sia un pazzo o meno ma dovrà pagare."

CLICCA QUI PER VEDERE IL SERVIZIO

Condividi su:

Seguici su Facebook