Giovani vincenti - Sara della Penna make up artist ci parla della sua passione

La passione per il trucco, nata da bambina, nel corso del tempo si è trasformata in un lavoro

| di Ilaria Grasso
| Categoria: Interviste
STAMPA
printpreview

Dopo l'intervitsta a Dario Forcucci titolare della Gym City Pescara, il settimo appuntamento con schiaffo alla crisi ci porta a conoscere la 27enne make up artist Sara della Penna.

1) Giovanissima, ma già con tanta esperienza professionale alle spalle: come è nata la tua passione per il make-up e quando hai deciso che ne avresti fatto un lavoro?

La passione per il make up è nata fin da quando ero bambina perchè rubavo i trucchi di mia madre per utilizzarli su di me, poi  con il tempo ho capito che volevo trasformare questa passione in un lavoro, quindi sei anni fa ho deciso di frequentare dei corsi professionali.

2) Che significa, per te, "rendere una donna bella", "migliorarla"? Che ruolo ha il make up in questo?

Nel campo della bellezza femminile il trucco ha un ruolo predominante che permette al volto di una donna di essere molto più radioso e accattivante. C'è insomma quel tocco di magia che può valorizzare i punti di maggior bellezza di qualsiasi donna, nascondendo invece i difettucci. Non a caso, il make up è stato tradotto con il termine trucco, un escamotage che permette alla donna di apparire molto più bella e soprattutto sicura di sé.

3) Cosa vuol dire esercitare questa professione oggi e che futura avrà secondo te?

Una delle professioni più nuove e richieste, che affascina sempre più ragazze, è quella del make up artist (MUA): quello del truccatore professionista è un mestiere che richiede una certa capacità tecnica nel movimento e soprattutto necessita di “occhio”,  interpretazione e versatilità, secondo me in futuro avrà sempre più importanza ma sarà più difficoltoso emergere anche perchè in Italia, di truccatori, ce ne sono già tantissimi.

4) Hai incontrato ostacoli oggettivi nell'esercizio di questa tua passione?

Sì inizialmente ho trovato molte difficoltà perchè, non sapendo come muovermi per entrare nel campo, mi ponevo solo troppe domande, ma poi ho tirato fuori il coraggio di propormi a tante persone, iniziando dai primi trucchi ai famigliari alle spose e infine mi sono proposta alle agenzie di moda e da lì ho ottenuto i miei primi contatti lavorativi.

5) Chi ti ha incoraggiato, in questo senso?

Non mi ha incoraggiato nessuno, ma solo la mia forte passione mi ha permesso di tenere duro e di superare, in tal modo, qualsiasi ostacolo...

6) Quale percorso di studi hai dovuto affrontare, per arrivare a poter svolgere questa professione?

Ho studiato facendo dei corsi di trucco professionali ma io ritengo fondamentale tanta pratica...

7) Cosa consiglieresti a una giovane ragazza che volesse intraprendere questa carriera?

A una giovane ragazza che vuole intraprendere questo lavoro, consiglio di frequentare dei corsi professionali a Roma o Milano, che sono le principali città per avere delle buone basi lavorative e, come citato prima, consiglio di fare molta pratica e di non avere paura di proporsi.

8) Cosa offre l'Abruzzo, a livello di scuole, per questa professione: secondo te quali sono le migliori?

Purtroppo l'Abruzzo non offre ancora corsi di trucco a livello regionale, quindi le scuole migliori, per adesso, sono solo quelle di estetica...

9) Cosa offre l'Abruzzo come sbocchi professionali, invece, in questo campo?

Per gli sbocchi professionali dico che l'Abruzzo sta presentando delle occasioni a livello di sfilate di moda, agenzie, book fotografici, cortometraggi ecc..

10) Quale donna famosa ti piacerebbe truccare e perchè?

Non ho preferenze per quando riguarda le donne famose, quindi qualunque donna famosa dovesse capitarmi, ben venga....

11) Un consiglio a tutte le donne: quanto è importante un buon trucco e come imparare a fare bene, almeno le basi, da sole?

A tutte le donne consiglio un buon trucco, quindi, prima cosa fondamentale, consiglio di avere un buon fondotinta dello stesso colore dell'incarnato, poi una matita o un eyeliner per  valorizzare gli occhi, poi, abbondante mascara e un bel rossetto a piacere, magari rosso per la sera e colori tenui per il giorno.

12) In quali progetti sei impegnata attualmente?

Attualmente sono impegnata nei progetti sempre relativi alle sfilate di moda, concorsi di bellezza, servizi fotografici, modelsharing ecc.. Diciamo che ho molto da fare!

13) Lascia un messaggio a chi ci sta leggendo...

Innanzitutto vi ringrazio per l' attenzione, poi vi suggerisco di seguirmi sempre sulla mia pagina facebook dove è possibile guardare i miei lavori e i miei eventi e il nome della pagina è Sara Della Penna Make up artist, oppure, potete aggiungermi con il mio profilo Sara Make Up ... BUONA VISIONE.

Ilaria Grasso

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK