Firmato il nuovo Dpcm, tutto quello che c'è da sapere

Il provvedimento entrerà in vigore domani, 14 ottobre, e avrà validità fino al 13 novembre

| di Riccardo Camplone
| Categoria: Politica
STAMPA

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ed il Ministro della Salute Speranza hanno firmato questa notte il nuovo Dpcm. In questi giorni si è parlato tanto sul nuovo Decreto per contenere il contagio da Coronavirus. Il provvedimento entrerà in vigore domani, 14 ottobre, e avrà validità fino al 13 novembre 2020. 

L'articolo 1 del Decreto prevede l'obbligo della mascherina nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private ed anche all'aperto o a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli e delle linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande, e con esclusione dei predetti obblighi:

a) per i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;

b) per i bambini di età inferiore ai sei anni;

c) per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonchè per coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità. E’ fortemente raccomandato l’uso delle mascherine anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi. Sarà obbligatoria mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro. 

Per gli sport di squadra ed individuali, sarà consentita la presenza de pubblico con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori per manifestazioni sportive all’aperto e di 200 spettatori per manifestazioni sportive in luoghi chiusi, esclusivamente negli impianti sportivi. Le regioni e le province autonome, in relazione all’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori, possono stabilire, d’intesa con il Ministro della Salute, un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e degli impianti; con riferimento al numero massimo di spettatori per gli eventi e le competizioni sportive non all’aperto, sono in ogni caso fatte salve le ordinanze già adottate dalle regioni e dalle province autonome. Gli allenamenti, sia per professionisti che non e sport individuali e di squadra, si svolgeranno a porte chiuse.

Restano sospese le attività di ballo e discoteche, sia all'aperto che al chiuso. Vietate le feste private in tutti i luoghi. Quanto alle abitazioni private, è comunque fortemente raccomandato di evitare feste e di ricevere persone non conviventi di numero superiore a 6.

Per quanto riguardano le scuole le lezioni si svolgeranno in classe ma non si svolgeranno viaggi d'istruzione le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado.

Le attività di ristorazione (bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie) potranno svolgere le proprie manzioni ma dovranno chiudere alle ore 24:00, mentre si potrà usufruire della consumazione al tavolo fino alle ore 21:00.

https://www.ansa.it/documents/1602536141134_BozzaDpcmSalute12ottobre2020.pdf

Riccardo Camplone

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK