Nasce "Scuola Digitale", il progetto per proteggere i bambini dal COVID-19

Sospiri: "Attraverso l'accesso alla rete i bambini continueranno a sentirsi parte della comunità scolastica"

| di Redazione
| Categoria: Politica
STAMPA

""Scuola Digitale’ è un progetto strutturale che punta a proteggere i bambini più fragili dall’emergenza Covid-19, ovvero quelli che sono costretti a casa e si vedono sottratta una possibilità di socializzazione. Bambini che, attraverso l’accesso alla rete, continueranno invece a sentirsi parte di una comunità scolastica e soprattutto si sentiranno responsabilizzati perché ciascuno di loro avrà un account personale on line che permetterà loro di utilizzare tutti i servizi offerti dal sistema della scuola abruzzese e di superare, in maniera serena, un periodo di emergenza straordinaria”.

Lo ha detto il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri nel corso della conferenza stampa convocata per presentare il progetto ‘Scuola Digitale’ con la Garante dei Diritti dell’Infanzia Falivene, con il Direttore generale della Asl Claudio Ciamponi e la dottoressa Greco primario del Reparto di Pediatria dell’Ospedale civile di Pescara, e il capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Guerino Testa.

“Il progetto innanzitutto dimostra in modo chiaro la rilevanza della figura istituzionale della Garante dei diritti dell’Infanzia – ha sottolineato il Presidente Sospiri –, per dieci anni l’Abruzzo è stata l’unica regione che non riusciva a dotarsene. E oggi con la Garante presentiamo il primo dei progetti che ha come target i bambini che più hanno difficoltà a causa del Covid-19. Potenziando le capacità digitali di quella fascia di studenti, dalla primaria alle superiori di secondo grado, andremo a dare un supporto significativo alle famiglie aiutandole a gestire la delicata fase che stiamo vivendo e che sta costringendo molti dei nostri ragazzi a vivere in casa, e piuttosto consentiremo alle nostre Istituzioni di essere accanto ai genitori nella crescita evolutiva dei più piccoli. Il progetto entrerà in vigore nella sua fase esecutiva a partire da lunedì ed entro due mesi sarà a regime permettendo ai 180mila studenti abruzzesi di dotarsi, gradualmente, di un account in rete sulla piattaforma digitale individuata dalla Regione, Google for Education, per seguire le lezioni, addirittura per accedere al supporto di docenti in pensione che si sono messi a disposizione per dare il proprio contributo formativo a un progetto sociale. Che è stato possibile realizzare grazie al contributo di tanti, ovvero della Presidenza del Consiglio regionale, del Manager della Asl Ciamponi, del primario Greco, grazie ai fondi dell’assessorato alle Politiche sociali di Piero Fioretti. Di fatto siamo di fronte a un’iniziativa profondamente innovativa per la regione Abruzzo, di rilevanza nazionale, che nel corso di esecuzione richiederà anche dei correttivi, ma ora è importante partire”.

Redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK