Da lunedì l'Abruzzo sarà zona gialla

Il Ministro Speranza, attraverso i propri social, ha annunciato la firma dell'ordinanza che entrerà in vigore dall'11 e durerà fino al 15 gennaio

| di Riccardo Camplone
| Categoria: Politica
STAMPA

Il Ministro Speranza ha firmato l’ordinanza che entrerà in vigore da lunedì 11 gennaio fino al 15 gennaio, in attesa del nuovo Dpcm sulle restrizioni per contenere il contagio da Covid-19. Lo stesso Ministro ha annunciato attraverso i propri social le Regioni che passeranno in zona arancione, vale a dire Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto, mentre le altre resteranno in giallo e tra queste rientra anche l’Abruzzo.

Ecco il post del Ministro Speranza:

“Ho firmato una nuova ordinanza che porta in zona arancione le regioni Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. Dobbiamo tenere il massimo livello di attenzione perché il virus circola molto e l’indice del contagio è in crescita.”

All’interno della zona gialla sarà vietato circolare dalle ore 22:00 fino alle 5:00 del mattino, salvo per motivi di lavoro, necessità e salute. Raccomandato non spostarsi, se non per motivi di salute, lavoro, studio e situazioni di necessità anche di giorno.

Chiusi centro commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di genere alimentare, tabaccherie ed edicole al loro interno. Anche in queste Regioni musei e mostre saranno chiusi. Si svolgerà la didattica a distanza fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratorio. La didattica in presenza si svolgerà nelle scuole d’infanzia, elementari e medie. Chiuse università, salvo alcune attività per le matricole e laboratori. Sospese tutte le prove preselettive e scritte che si svolgono in presenza, come concorsi pubblici e privati ed anche per abilitazioni professionali ma con alcune eccezioni per abilitazioni di medici, operatori sanitari e Protezione Civile.

Per i mezzi di trasporto pubblico sarà consentito la capienza del 50%, ad eccezione del trasporto scolastico. Sospese attività di sale giochi, scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.

Bar e ristoranti resteranno aperti fino alle ore 18:00, mentre l’asporto sarà consentito fino alle ore 22:00. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Resteranno chiuse palestre, piscine e cinema mentre i centri sportivi resteranno aperti.

 

Riccardo Camplone

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK