Carceri, Cirielli (FdI): "Evasione Pescara? Responsabilità politica è di Cartabia"

| di la redazione
| Categoria: Politica
STAMPA

"L'evasione di un detenuto egiziano dalla casa circondariale di Pescara è la dimostrazione che servono interventi urgenti sul personale, sulle strutture e sui sistemi di sorveglianza nelle carceri italiane. Il ministro Cartabia non ha nulla da dire?".

Lo dichiara, in una nota, il Questore della Camera e coordinatore della Direzione Nazionale di Fratelli d'Italia Edmondo Cirielli:

"Col trascorrere dei mesi, Cartabia assomiglia sempre di più al suo predecessore Bonafede. Invece di esprimere giudizi frettolosi e sommari sull'operato della Polizia Penitenziaria, come accaduto per la vicenda di Santa Maria Capua Vetere, Cartabia, dovrebbe considerare una priorità la sicurezza nelle prigioni. Ogni giorno, infatti, giungono notizie di evasioni, tentate evasioni, episodi di violenza tra le sbarre ed aggressioni a donne e uomini del Corpo in servizio negli istituti penitenziari, sempre feriti, umiliati e vittime di violenze da parte di una parte della popolazione detenuta che non ha alcuna remora a scagliarsi contro chi in carcere rappresenta lo Stato.

La responsabilità politica, di tutto questo, è la sua. Sono anni che, come Fratelli d'Italia, chiediamo il potenziamento degli organici della Polizia Penitenziaria con lo scorrimento di tutte le graduatorie, la cancellazione della cosiddetta "vigilanza dinamica", la dotazione agli agenti penitenziari della pistola "taser" e dello spray al peperoncino, l'attivazione di adeguati e moderni sistemi di videosorveglianza. Su questo, finora, non abbiamo sentito nulla dal ministro Cartabia, troppo impelagata a subire i diktat di una parte dei grillini sulla cosiddetta riforma della giustizia, che in realtà sembra essere più un compromesso al ribasso tra le due anime  del M5S e il Pd. Servono - conclude Cirielli - un cambio di passo ed interventi immediati per migliorare le condizioni di chi lavora ogni giorno nelle carceri e per evitare episodi inaccettabili come quello di Pescara".  

la redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK