Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lapadula regala il successo al Pescara, i biancoazzurri superano il Como 2-1

Condividi su:

Il Pescara torna al successo per 2-1 contro il Como, grazie alla doppietta del suo bomber Lapadula. 

Inizio blando tra le due formazioni che nei primi 10 minuti si studiano a vicenda. Ci prova il Pescara al 10' prima con Lpadula poi con Caprari, ma i due biancoazzurri vengono atterrati in area di rigore, nella stessa azione, ma per l'arbitro non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Al 16' il Pescara passa in vantaggio grazie a Lapadula: Madragora, dagli sviluppi di un corner colpisce di testa, centrando in pieno la traversa, sulla ribattuta è il bomber ex Teramo il più lesto ad infilare. Pescara 1 Como 0, si sblocca il risultato all'Adriatico.

Al 32' arriva il raddoppio pescarese, firmato nuovamente da Lapadula. Ancora na volta dagli sviluppi di un calcio d'angolo, Lapadula anticipa tutti e di testa batte il portiere ospite. Esplode di gioia l'Adriatico per il doppio vantaggio dei padroni di casa. Al 45' bella parata di Aresti che smanaccia su colpo di testa dell'ex Pettinari, deviando la sfera in angolo. dopo due minuti di recupero si va al riposo sul 2-0 per il Pescara.

Nella ripresa i biancoazzurri scendo di tono e infatti il Como ne approfitta, trovando il gol che accorcia le distanze con Giosa.

Al 46' Caprari colpisce l'esterno della rete, dando l'illusione del gol ai tifosi di casa. Al 15' arriva il gol di Giosa che sigla il 2-1 sulla respinta corta di Aresti, Como che accorcia le distanze. Al 33' è ancora Lapadula che di testa fa tremare la porta dei lombardi, Crispino si rifugia in angolo, deviando la palla. Al 41' Como vicino al pareggio con Gerardi che non colpisce bene la palla e Aresti salva a due passi dalla porta. Sul finire di partita lombardi in 10 per l'espulsione di Basha che colpisce Memushaj.

Non succedde più nulla e la gara si conclude per 2-1. Il Pescara torna a vincere dopo due mesi e 5 sconfitte consecutive.

Condividi su:

Seguici su Facebook