Nell'ottantesimo anniversario, Lapadula regala i tre punti al Pescara

Brescia battuto 2-1 grazie alle reti di Memushaj e Lapadula

| di Sara Gerardi
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

E' festa grande in casa Pescara. Nel giorno dell'ottantesimo anniversario della nascita del club, Lapadula regala i 3 punti al Pescara davanti ad un Adriatico delle grandi occasioni. Leo Junior, Vincenzo Marinelli, Franco Marchegiani, Panfilo De Leonardis, Rocco Pagano, Michele Gelsi, Antonio Olivieri, Massimo Epifani, Giogio Zucchini, Ottavio Palladini, Michele Gelsi, Giovanni Galeone, e Bruno Nobili regalano al pubblico biancoazzurro, prima dell'inizio della partita, un bel colpo d'occhio con la curva addobbata in festa per commemorare gli 80 annni del Delfino, seguito dal taglio della torta.

Cronaca

Parte bene il Pescara che al 9' va subito vicino al gol con Lapadula, ma Marinelli devia in angolo. Al 13' si fa vedere il Brescia, colpo di testa di Geijo, Fiorillo respinde con i pugni. Al 16' tiro dalla distanza di Memushaj, il portiere ospite respinge, ma sulla ribattuta Caprari spara alto. Al 18' vantaggio del Brescia: Dall'Oglio dal limite dell'area lascia partire un gran tiro che scavalca Fiorillo, si stampa sul palo ed entra in rete. Doccia fredda per il Pescara, ma il pubblico continua ad incitare i biancoazzurri. Salvo un tiro dalla distanza di Memushaj, non succede più nulla e si va al riposo con il vantaggio ospite.

Nella ripresa il Pescara trova subito la rete del pareggio: dopo il colpo di testa di Mandragora al 47', al 50 Memushaj trova il gol con un colpo di testa, servito da un angolo di Verde. Al 55’ Pescara vicino al vantaggio con la girata di Lapadula deviata in angolo da un difensore lombardo. Grande occasione per il  Pescara al 68’ sempre con Lapadula che viene  servito da Mitrita, salta Minelli, ma non riesce a depositare il pallone in rete. Al 76’ il Pescara va in vantaggio: Lapadula  sfrutta l’errore della retroguardia lombarda e deposita il pallone in rete per il 2-1 dei padroni di casa. Espolde l'Adriatico.

Al 80' fallo da dietro di Verre che viene espulso, Pescara in 10. Al 92' anche il Brescia rimane in 1,espulso Mazzitelli, dopo un doppio cartellino giallo. Al 94' occasione per Cappelluzzo di siglare la terza rete, ma l'attaccante biancoazzurro sciupa malamente. dopo 5 minuti di recupero termina la partita. Il Pescara conquista la quinta vittoria di seguito e sale a 64 punti, al quarto posto in classifica. Sabato prossimo il Pescara volerà a Chiavari in casa della Virtus Entella, altra concorrente diretta ai play off.

Foto Michele Tana e Sara Gerardi

 

 

Sara Gerardi

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK