Campagnaro decide la sfida dell'Adriatico, Pescara-Sampdoria 1-1

| di Sara Gerardi
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Hugo Campagnaro decide l'anticipo dell'ottava giornata di serie A; il difensore argentino sigla prima l'autogol che porta in vantaggio la Sampdoria per poi pareggiare i conti, pochi minuti dopo, per l'1-1 del Pescara. Caprari sbaglia il rigore del possibile vantaggio del Pescara, con Coda che si fa espellere per doppia ammonizione ad inizio ripresa.

E' questa la sintesi dei 90 minuti più 4 di recupero dell'incontro tra Pescara e Sampdoria. Oddo manda in campo alcune novità: dentro Vitturini e Coda in difesa per Zampano e Fornasier, a centrocampo fuori Verre e Memushaj dentro Aquilani e Cristante, in attacco Bahebeck al posto di Manaj. Parte subito bene il Pescara che davanti al pubblico amico cerca la prima vittoria stagionale sul campo. Al 9′ prima occasione per il Pescara: Aquilani crossa al centro e Bahebeck di testa trova  Viviano che bloca a terra. Sul capovolgimento di fronte, calcio di punizione per la Sampdoria: l’ex Torreira crossa  al centro e, dopo una serie di deviazioni, Campagnaro insacca involontariamente nella propria rete. Ospiti in vantaggio 0-1. Ma il Pescara non ci sta e ha un'altra occasione con Caprari che però tira centralmente. Al 22' arriva il pareggio del Pescara: Campagnaro sigla di testa il gol del 1-1 grazie al corner di Aquilani. Al 24' gran tiro di Caprari che colpisce Viviano e poi si stampa sulla traversa, finendo in calcio d'angolo. Sulla ribattuta ancora una grande parata di Viviano che sventa il pericolo sul tiro di Benali.

Al 42' bella parata di Bizzarri che salva il risultato su Budimir. Sul finire del primo tempo Pescara in 10: Coda commette un fallo e viene ammonito per la seconda volta e poi espulso. Si va al riposo sul punteggio di 1-1.

Nelal ripresa il Pescara ha la possibilità di passare in vantaggio; al 49' Bahebeck semina il panico nella difesa doriana e viene atterrato, per l'arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Caprari che sbaglia clamorosamente il rigore e si fa ipnotizzare da Viviano; il risultato non cambia, dunque, si rimane sull'1-1.

Al 62' Campagnaro respinge sulla linea un cross proveniente dalla destra. Al 79' ancora Caprari va al tiro, ma Viviano devia in angolo. Al 90' l'ex Torreria spara un bolide dalla distanza che scheggia la traversa e si perde sul fondo. Dopo 4 minuti di recupero la partita termina sul punteggio di 1-1. Il Pescara deve ancora rimandare l'appuntamento con la prima vittoria stagionale, e sale a 7 punti in classifica, mentre la Sampdoria a 8. Prossima sfida domenica prossima in trasferta a Udine contro l'Udinese.

Sara Gerardi

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK