Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pallamano - Serie B: i play-off partono bene per l'Ogan Pescara, 45-27 a Monteprandone

I biancoazzurri vincono gara-1 di semifinale in casa dei marchigiani. Domenica al Pala Giovanni Paolo II il retour match per chiudere la serie. Obiettivo: la finale promozione del 6 giugno a Chieti

| di Ufficio Stampa Ogan Pescara
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Gara-1 di semifinale dei play-off si rivela un assolo biancoazzurro. La Ogan Pescara espugna con un largo 45-27 (p.t. 19-11) il Palasport di Colle Gioioso, casa del Monteprandone, portandosi in vantaggio nella serie che sancirà le qualificate alla finale promozione del prossimo 6 giugno al Centro Tecnico FIGH di Chieti.
Partita di fatto senza storia nonostante l’imprevisto iniziale della squalifica comminata, dopo 4’37’’ e sul punteggio di 2-1, a Francesco Rigante per un intervento difensivo ritenuto eccessivamente aggressivo dalla coppia arbitrale. Perso subito il classe ’93, tra i migliori realizzatori della stagione, Pescara è però abilissima a resettare mente e corpo. La risposta allo scossone dell’avvio è oltremodo veemente: break di 8-1, con Davide Pellegrini e Alessandro Facchini protagonisti, per fissare il punteggio sul 10-3 al quarto d’ora. Nonostante il tentativo dei marchigiani di tornare in carreggiata (10-6), Pescara, che per l’occasione ritrovava i lungodegenti Marco Ciarrocchi e Simone Pellegrini, torna nuovamente ad accelerare. Altro parziale (8-1) e al 25’ il tabellone recita 18-7. Intervallo sul 19-11 e partita segnata. Monteprandone tornerà sul 19-14, ma mai oltre. Le folate biancoazzurre appaiono inarrestabili: un break di 5-0 vale il 30-18 al 40’, un altro 4-0 successivo serve a dilagare fino al 38-23. Largo 45-27 al fischio di chiusura.
“A livello personale è stato bellissimo ritrovare il campo dopo l’infortunio: non ho riscontrato problemi particolari sotto l'aspetto fisico e mi sono divertito molto”, dice a margine dell’incontro Simone Pellegrini, autore di sette reti nella partita del Colle Gioioso. “Siamo contenti per la vittoria: l’abbiamo meritata instradando da subito la partita con un’ottima difesa. Il break iniziale ci ha aiutati a sciogliere la tensione. La tenuta nel corso del match credo sia stata quella giusta e il risultato lo dimostra. Ora testa già a gara-2: siamo impazienti di giocare e vogliamo chiudere la serie per proiettarci sull’obiettivo finale della nostra stagione”. 
Il consistente +18 di gara-1 non avrà comunque incidenza in gara-2, dove Pescara sarà chiamata a fare comunque risultato (una vittoria o un pareggio) per staccare il pass per la finale del 6 giugno sul neutro di Chieti e affrontare la vincente del duello nell’altra metà del tabellone tra Cingoli e Città Sant’Angelo. Per gli adriatici retour-match al Pala Giovanni Paolo II il 23 maggio alle ore 18:00.

I marcatori del Pescara:
Monteprandone - Ogan Pescara 27-45 (p.t. 11-19)
Tornincasa, Colaprete, Ciaccio, Ciarrocchi 1, Di Marco 4, Facchini 8, Falcone 2, Ferri, Loporcaro, Pellegrini S. 7, Pellegrini D. 11, Pieragostino 10, Rigante, Sabatini 2. All: Michele Mastrangelo

Ufficio Stampa Ogan Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK