Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Magic Basket Chieti è implacabile da oltre l'arco: Pescara sconfitto al Paladayco

Condividi su:

Inizio di 2022 amaro per la Pescara Basket, che esce sconfitta sul terreno di gioco del Magic Basket Chieti al termine di una partita in cui i biancazzurri hanno dato battaglia per tutti i quaranta minuti, con la squadra di coach Corà che è riuscita a fare la differenza soprattutto grazie al 14/30 da tre punti che ha di fatto indirizzato i giochi sui binari neroverdi.

Non sono bastati cinque uomini in doppia cifra per coach Vanoncini, ma la squadra ha comunque mostrato cose positive che torneranno utili negli impegni futuri.

Partono meglio i padroni di casa, ma i biancazzurri riescono a rispondere adeguatamente alle iniziative vincenti di Stonkus e soci restando in scia (12-11 al 7'), riuscendo a mettere anche il naso avanti con un canestro di Di Diomede sul 17-18, prima che due triple di Contini e Quinzi chiudessero la prima frazione sul 23-18.

Cinque punti del neo neroverde Migliori ed un contropiede di Contini aprono la seconda frazione per il 30-20, ma le triple di Capitanelli e Fasciocco (alla sua gara numero 100 in maglia Pescara Basket) tengono a galla i biancazzurri (33-27 al 13'). Ma il Magic è ispirato dalla lunga distanza e grazie a Gialloreto e Mordini si riporta sul +10 (39-29 al 15'). Di Diomede e Capitanelli lottano sotto i tabelloni e con il contributo di Grosso e Masciopinto tengono a galla gli ospiti (41-35 al 17'), ma il Magic continua ad avere alte percentuali da oltre l'arco (3/3 per il rientrante Mordini nei secondi dieci minuti), con le due squadre che vanno all'intervallo lungo sul 54-44.

Una tripla di Stonkus ed un canestro da sotto di Bergamo aprono la ripresa per il 59-44 con i biancazzurri che sbandano vistosamente e fanno fatica a ritrovare la fluidità offensiva. Grosso e Del Sole provano a scuotere gli ospiti ma i teatini riescono a mantenere sempre un margine rassicurante, chiudendo sul 68-56 la terza frazione.

I biancazzurri provano in tutti i modi a riavvicinarsi, ma il Magic riesce ad essere lucido nel controllare tutti i tentativi di assalto di Capitanelli, con Pucci uno degli ultimi ad arrendersi, e compagni negli ultimi dieci minuti (81-66 al 35') e portano a casa due preziosissimi punti che lo rilanciano in classifica.

Si chiude sull'85-71, con la Pescara Basket che, con il successo dell'Unibasket Lanciano nell'anticipo del sabato, lascia proprio ai frentani la seconda posizione solitaria in graduatoria.

Prossimo turno nuovamente in trasferta e di nuovo in terra teatina sabato 29 Gennaio sul terreno di gioco della Teate Basket Chieti.

MAGIC BASKET CHIETI-PESCARA BASKET 85-71 (23-18; 54-44; 68-56)

MAGIC: Alba 2, Gialloreto 17, Secondino P. n.e., Stonkus 19, Breda n.e., Stivaletta, Migliori 10, Perez Gonzalez 7, Mordini 9, Bergamo 8, Quinzi 3, Contini 10. Coach: Corà.

PESCARA: Di Diomede 10, Masciopinto 8, Pucci D. 11, Del Principe, Ciampoli n.e., Capitanelli 14, Del Sole 10, Seye n.e., Fasciocco 8, Grosso 10. Coach: Vanoncini.

Arbitri: Martini di Mosciano Sant'Angelo (TE) e Di Lello di Roseto degli Abruzzi (TE). 

Fallo antisportivo ad Alba 5' minuto.

Fallo tecnico a Pucci al 33' minuto.

Condividi su:

Seguici su Facebook