Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Lunedì del Delfino

Si prospetta un campionato di vertice ma inutile

Condividi su:

Mentre il presidente del Delfino continua a declamare fantomatiche ipotesi di cessione, ai consueti microfoni amici e senza contraddittorio, la squadra sembra aver finalmente ingranato una discreta marcia. Seconda vittoria consecutiva dopo la ripresa post Covid, stavolta a spese del fanalino di coda Viterbese, grazie ad un ottimo primo tempo, concluso con il rotondo risultato di 0-3. Nella ripresa Auteri ha giustamente fatto rifiatare i suoi, in vista dei prossimi impegni ravvicinati, così che i laziali ne hanno approfittato per accorciare le distanze con un bel calcio piazzato. I giovani biancazzurri proposti dal Mister hanno più volte sfiorato la quarta marcatura, senza però riuscirci.

Purtroppo le due capolista, Reggiana e Modena, che nel prossimo turno si sfideranno in una gara forse decisiva, continuano ad inanellare successi uno dopo l’altro, rendendo sempre più improbabile un teorico riaggancio. Probabilmente nemmeno vincendole tutte da qui e fino al termine del girone di ritorno, Il Pescara riuscirebbe a impensierire le emiliane. In sostanza il tecnico siciliano si trova nella tutto sommato piacevole condizione di preparare la squadra per i play off primaverili, con diversi mesi di anticipo. L’ipotesi di riuscire a vincerli appare in ogni caso alquanto remota, vista la caratura delle future avversarie, ma almeno potrà provare a giocarseli con spirito positivo. Certo fa rabbia fin da ora pensare alle dichiarazioni finali di Sebastiani presso la televisione con sede a Chieti, che gonfierà il petto, cercando di convincere i tifosi di aver assistito a una stagione ad alto livello, con un piazzamento fra le prime in campionato e magari anche il superamento di qualche turno dei play off. La prossima annata ci vedrà nuovamente impegnati ai nastri di partenza della serie C, ma che importa, l’iscrizione è garantita!

Ora due gare consecutive all’Adriatico, in vista per il Delfino: dopodomani sera contro la Carrarese, attualmente posizionata al nono posto, con dieci lunghezze di ritardo dai biancazzurri, poi domenica prossima, con inizio alle ore 14:30, il Gubbio, che al momento ha due punti in più rispetto ai toscani. Squadre con un livello tecnico più o meno equivalente e di sicuro inferiore ai padroni di casa, ma entrambe con forti motivazioni di classifica, bisognerà fare attenzione ed evitare pericolosi rilassamenti.

Condividi su:

Seguici su Facebook