Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Serie C: il Pescara piega il Gubbio 3-1

All'Adriatico i biancazzurri passano in vantaggio con Ierardi. Pareggio di Spalluto poi Clemenza e Ferrari chiudono il match

Condividi su:

In uno stadio Adriatico semivuoto il Pescara incassa la vittoria contro il Gubbio (3-1) realizzando il nono risultato utile consecutivo (6 successi e 3 pareggi) e momentaneamente a -2 punti dal terzo posto occupato dal Cesena, che scenderà in campo domani sera al Braglia contro il Modena.

Auteri schiera un 3-4-3 con i nuovi giocatori arrivati dal mercato invernale: in difesa, al fianco di del rientrante Drudi c'è Ierardi; a centrocampo al posto di Memsushaj gioca Pontisso mentre in attacco Ferrari in panchina con Gernigoi punta e Clemenza-Rauti a supporto dell'attaccante. Il Gubbio del tecnico Torrente vara il 4-3-3 con l'ex Bulevardi a centrocampo. Arbitra Kumara della sezione di Verona.

La prima chance della gara è per il Delfino, con Rauti che calcia dal limite dell'area con potenza non inquadrando lo specchio della porta. Al 10' ci riprova nuovamente Rauti che si coordina dal limite calciano al volo, pallone sopra la porta difesa da Ghidotti.

Al 22' il Pescara sfiora il gol del vantaggio con Cernigoi, lanciato da Ierardi, con l'attaccante che entra in area di rigore calciando in porta ma il portiere umbro sventa in corner. Al 29' il Pescara passa in vantaggio: corner dalla sinistra battuto da Pompetti, cross in area per Ierardi che impatta di testa e batte Ghidotti: 1-0.

Passano 3 minuti ed il Gubbio sfiora il pareggio: bel filtrante di Bulevardi in area di rigore per Spalluto solo davanti a Sorrentino, l'estremo portiere salva porta e risultato. Al 44' altra occasione per la squadra di Auteri: Rauti corre sulla sinistra, pallone in mezzo per Cernigoi che non inquadra la porta, pallone sul fondo. Il primo tempo termina 1-0 in favore del Pescara.

Torrente effettua un cambio: dentro Sarao per D'Amico. Il secondo tempo si apre con un Gubbio molto pericoloso: cross dalla destra per il colpo di testa di Spalluto, la palla resta in area dove Sarao ci prova in rovesciata con Sorrentino che devia in corner. Sugli sviluppi del calcio d'angolo il Gubbio pareggia con il colpo di testa di Spalluto: 1-1.

Al 59' Auteri effettua 3 cambi: dentro Ferrari, D'Ursi e Diambo per Rauri, Cernigoi e Rasi. Al 66' il Pescara torna nuovamente in vantaggio: Cancellotti serve Pompetti che di prima filtra in area per Clemenza che calcia all'angolino basso del secondo palo: 2-1. 

Al 71' ci prova di testa Fantaccim entrato al posto di Arena, con la sfera che termina al lato della porta. All'88' il Gubbio sfiora il 2-2: verticalizzazione di Francoforte, amch'egli subentrato nel secondo tempo a Bulevardi, in area di rigore per Spalluto con Sorrentino che esce salvando porta e risultato. Al 91' il Pescara chiude la partita: su una ripartenza D'Ursi serve il compagno Ferrari che di prima intenzione calcia a botta sicura battendo Ghidotti: 3-1. 

Il Pescara tornerà in campo lunedì (ore 21:00) in casa contro la capolista Reggiana.

TABELLINO

PESCARA-GUBBIO 3-1

MARCATORI: 29’ Ierardi (P), 50’ Spalluto (G), 66’ Clemenza (P), 91’ Ferrari (P)

PESCARA (3-4-3): Sorrentino; Drudi, Illanes (Veroli), Ierardi; Cancellotti, Pontisso (76’ Frascatore), Pompetti, Rasi (60’ Diambo); Rauti (60’D’Ursi), Clemenza, Cernigoi (60’ Ferrari); All. Auteri

GUBBIO (4-3-3): Ghidotti; Redolfi, Migliorini, Spalluto, Malaccari; Sainz Maza (77’Mangni), Tazzer (71’Formigoni), Bulevardi (65’ Francorforte); D’Amico (45’ s.t Sarao), Arena (71’Fantacci), Righetti; All. Torrente

AMMONITI: Rauti, Ierardi (P); Fantacci (G)

ESPULSI: /

ARBITRO: Sajmir Kumara della sezione di Verona.

Condividi su:

Seguici su Facebook