Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Serie C: Pescara k.o. a Salò e dice addio al sogno Serie B

Condividi su:

Termina a Salò la stagione del Pescara e dice addio agli spareggi-promozione per la Serie B. Allo stadio Lino Turina i biancazzurro cadono per 2-1 con i gol di Guerra e Siligardi, a nulla è servita la rete di Clemenza su calcio di punizione a 17 minuti dal 90'.

Dunque finisce un campionato al di sotto delle aspettative e molto deludente, iniziato con il tecnico Gaetano Auteri e terminato con il ritorno di Luciano Zauri e con un quinto posto in classifica. Poi tre gare negli spareggi senza neanche vincere un match (2-2 contro Carrarese e Gubbio, 3-3 in casa con la Feralpisalò ed il 2-1 in casa dei lombardi).

LA GARA: per passare ai quarti di finale il Pescara ha bisogno di un successo: Zauri si schiera con il 4-3-2-1 affidandosi al portiere Iacobucci (alla sua terza presenza in biancazzurro) ma deve fare a meno degli squalificati Pompetti e De Risio. Torna D'Ursi, dopo il ricorso vinto dalla società, con Rauti e Cernigoi.  Per quanto rigarda i padroni di casa anche il tecnico Vecchi sostituisce il portiere con Liverani tra i pali;  Bergonzi, Pisano, l'ex Bacchetti e Corrado in difesa; a centrocampo Hergheligiu, Carraro, Balestrero con Siligardi alle spalle di Miracoli e Guera. Arbitra Acanfora della sezione di Bari. 

Gara dai ritmi molto bassi e tanto possesso palla. La prima occasione della gara arriva al 16' per la FeralpiSalò: inserimento sulla destra di Miracoli che mette in mezzo per Balestrero, pallone sul fondo.  Tre minuti dopo errore di Diambo, recupero di Siligardi che calcia dalla distanza ma il centrocampista colpisce la parte superiore della traversa. Al 22' ancora un'altra occasione per i padroni di casa: crossa dalla sinistra di Corrado per la sponda di Balestrero ancora per Siligardi che non inquadra la porta.  

Al 40' arriva la prima occasione della gara per il Delfino: Nzita mette un pallone per Cernigoi che va tutto solo contro il portiere Liverani ma colpisce clamorosamente il palo. Il primo tempo termina sullo 0-0. 

Nella ripresa la FeralpiSalò passa in vantaggio: Guerra mette un pallone in mezzo l'area di rigore per Miracoli, il portiere Iacobucci esce dai pali respingendo la sfera ma arriva di nuovo Guerra che piazza la sfera alle spalle dell'estremo difensore biancazzurro: 1-0. Al 55' altra occasione per la squadra di Vecchi con Miracoli che si gira e fa partire un tiro dalla distanza che termina sul fondo. Al 57' primi due cambi per Zauri: dentro Clemenza e Ferrari per Rauti e Memushaj. Passa  un minuto e la Feralpi raddoppia: Nizta perde palla, recupero di Miracoli che fa partire un assist per Siligardi che insacca all'angolino basso: 2-0. 

Al 61' calcio d'angolo per i biancazzurri: batte Clemenza che crossa in mezzo per Illanes ma spedisce la palla sopra la porta. Cinque minuti dopo ci prova Pontisso dal limite dell'area, il portiere Liverani si rifugia in corner. Al 73' il Pescara dimezza lo svantaggio grazie al calcio di punizione trasformato da Luca Clemenza. Dopo 5 minuti di recupero finisce la partita: il Pescara viene eleminato dalla Feralpisalò che vola ai quarti di finale dei play-off dove incontrerà la Reggiana- 

TABELLINO

FERALPISALO’-PESCARA 2-1

MARCATORI: 50’ Guerra, 58’ Siligardi (F), 73’ Clemenza (P)

FERALPISALO’ (4-3-1-2): Liverani; Bergonzi, Pisano, Bacchetti (68’Legati), Corrado; Hergheligiu, Carraro, Balestrero; Siligardi (75’ Spagnoli); Miracoli (83’Dalmonte), Guerra (68’Di Molfetta). All. Vecchi

PESCARA (4-3-2-1): Iacobucci; Zappella, Illanes, Ingrosso, Nzita (64’ Frascatore); Memushaj (57’Ferrari), Pontisso, Diambo; Rauti (57’Clemenza), D’Ursi (64’ Delle Monache); Cernigoi (85’Blanuta); All. Zauri

AMMONITI: Ingrosso, Cernigoi, Diambo (P); Balestrero, Miracoli, Liverani (F)

ESPULSI: /

ARBITRO: Marco Acanfora della sezione di Castellammare di Stabia

Condividi su:

Seguici su Facebook