Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Serie C, Pescara straripante: Foggia k.o. 4-0

I biancazzurri calano il poker allo Zaccheria e si portano a -1 dalla vetta occupata da Crotone e Catanzaro

Condividi su:

E' un Pescara straripante quello visto allo Zaccheria contro il Foggia di Roberto Boscaglia. Gli adriatici vincono per 4-0 grazie alle marcature di Facundo Lescano (a segno nel primo tempo) poi Milani, Kraja e Vergani.

I Satanelli, contestati dallo stadio rossonero, restano in 10 uomini per l'espulsione di Di Pasquale dopo aver commesso un bruttissimo fallo su Cuppone (per lui un taglio sotto lo zigomo). Al rientro in Abruzzo i biancazzurri sono stati accolti da alcuni tifosi con fumogeni e cori. Con questo successo (il secondo consecutivo dopo Viterbo e la terza in trasferta contando Latina) il Pescara si porta a 12 punti in classifica, a -1 dalle calabresi Catanzaro e Crotone.

IL MATCH: Pescara che si schiera con il 4-3-3 con Boben per la prima volta in campo centrale di difesa davanti al portiere Plizzari, convocato dopo il placet della Federazione a causa della convocazione in Under-21 per le amichevoli in Abruzzo contro Inghilterra e Giappone; mentre in attacco spazio a Desogus con Lescano e Cuppone. 

Foggia senza Rizzo, causa infortunio, si affida al 4-2-3-1 con Di Noia e Leo sulle fasce mentre in avanti l'ex D'Ursi assieme a Schenetti e Peralta alle spalle di Vuthaj. Arbitra Saia della sezione di Palermo.

La prima occasione del match è per i padroni di casa con la conclusione dal limite dell'area di Petterman che si stampa al lato. Al 10' il Pescara si rende pericoloso: cross dalla destra di Mora, controllo di Desogus che calcia al volo con il portiere Nobile che spedisce la palla in corner. Al 17' gli ospiti sfiorano l'1-0 con la conclusione dal limite dell'area di D'Ursi, con la sfera che sfiora la traversa. Al 28' è di nuovo il Foggia a sfiorare il vantaggio con il colpo di testa di Vuthaj che termina sul fondo.

Al 40' Gyabuaa scambia la sfera con Lescano con quest'ultimo che fa partire un tiro dal limite dell'area verso l'incrocio, pallone sopra la porta. Passano due minuti e gli ospiti si portano in vantaggio: percussione di Cancellotti dalla destra, cross verso l'area di rigore con Lescano che colpisce il palo e deposita in porta: 0-1. Il primo tempo termina con il Pescara in vantaggio allo Zaccheria.

Nella ripresa cambio forzato per il tecnico Boscaglia: fuori Peralta per infortunio dentro Tonin. Al 54' il Pescara raddoppia: Lescano appoggia di testa il pallone per Milani insaccando alle spalle di Nobile: 0-2. Al 65' i padroni di casa restano in 10 uomini per il rosso diretto a Di Pasquale a causa di un brutto fallo su Cuppone, provocando un taglio sotto lo zigomo. L'allenatore Colombo opta per due cambi: fuori lo stesso Cuppone assieme a Gyabuaa dentro Palmiero e Tupta.

Al 77' gli ospiti calano il tris con il gol di Kraja, su assist di Tupta e all'85' Vergani, subentrato a Lescano, salta un difensore e fa partire un destro all'incrocio del primo palo: 0-4. Dopo 5 minuti di recupero termina la gara: il Pescara vince e sabato tornerà all'Adriatico contro il Monterosi Tuscia.

 TABELLINO

FOGGIA-PESCARA 0-4

MARCATORI: 42’ Lescano, 54’ Milani, 77’ Kraja, 85’ Vergani (P)

FOGGIA (4-2-3-1): Nobile; Leo, Sciacca, Di Pasquale, Costa; Di Noia (82’ Frigerio), Petermann (82’ Odjer); Peralta (45’ s.t Tonin), Schenetti, D'Ursi (68’ Papazon); Vuthaj (82’ Ogunseye). All. Boscaglia

PESCARA (4-3-3): Plizzari; Cancellotti (85’ De Marino), Brosco, Boben, Milani; Gyabuaa (69’ Palmiero), Kraja, Mora; Cuppone (69’ Tupta), Lescano (79’ Vergani), Desogus (Kolaj). All. Colombo

AMMONITI: Cancellotti (P), Costa, Di Noia (F)

ESPULSI: Di Pasquale (F)

ARBITRO: Mario Saia della sezione di Palermo 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook