Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Lunedì del Delfino

250 Lunedì in biancazzurro

Condividi su:

Più che del netto successo di sabato pomeriggio contro l’Audace Cerignola (2-0 il risultato finale), gara senza storia che ha avuto come grande protagonista un imprendibile Alessandro Crescenzi, il quale ha prima provocato il rigore del vantaggio, realizzato dal solito Facundo Lescano, attuale capocannoniere del girone C con sette marcature, e poi servito un assist al bacio per il neo entrato Edoardo Vergani, dobbiamo purtroppo disquisire del pareggio infrasettimanale con il Giugliano, che ha provocato già un discreto allontanamento in classifica dalla corazzata Catanzaro: cinque i punti di distacco.

L’1-1 del Partenio di Avellino è stato mal digerito dal Delfino, soprattutto a causa di un arbitraggio davvero scadente. Purtroppo la Lega Pro non è la serie A e nemmeno la B e questo chiaramente vale anche per i direttori di gara, qui non assistiti dalla tecnologia e, di conseguenza, potenzialmente in grado di influenzare i risultati con i loro errori. Meglio farsene una ragione e sperare che anche alle rivali, ogni tanto, possa capitare qualche incidente di percorso. Non è mai una bella cosa augurarsi le altrui disgrazie, ma purtroppo il Pescara non è padrone del proprio destino, tant’è che, giornata dopo giornata, si palesano ormai almeno due certezze: i biancazzurri di Mister Colombo, mercato di gennaio permettendo, sono certamente destinati ad una stagione di vertice, ma, ahinoi, i giallorossi calabresi sembrano sempre più irraggiungibili.

Purché, incrociamo le dita, il distacco dalla prima non sia addirittura destinato ad aumentare, non ci resta che attendere fiduciosi (necessariamente …) la sfida, a quel punto già decisiva, almeno per il Delfino, della quindicesima giornata all’Adriatico. Per Mora e compagni sarà una sorta di finale anticipata. Il vantaggio psicologico del Catanzaro, a cui saranno sufficienti due risultati su tre, potrebbe però essere ribaltato dalla dinamica regolamentare della serie C: il Pescara avrà a disposizione solo la vittoria per continuare a sperare nella promozione diretta, un’eventuale sconfitta, in compenso, non pregiudicherebbe certo una posizione privilegiata nella griglia dei play off, quindi immaginiamo fin da ora un assalto all’arma bianca verso la porta difesa da Andrea Fulignati, vada come vada. Ma avremo tempo e modo per riprendere il discorso, giacché manca ancora un mese all’evento.

Domenica prossima appuntamento da non sbagliare, fuori casa, contro la Juve Stabia, fin qui una delle migliori compagini del girone, ovviamente dopo le tre dominanti.

Per la cronaca quella che avete appena letto è la 250ª edizione de Il Lunedì del Delfino. L’augurio è quello di arrivare a tagliare anche il traguardo del numero 300, magari durante lo svolgimento di un campionato più consono alla Storia biancazzurra.

Condividi su:

Seguici su Facebook