Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Calcio a 5, Montesilvano-Arzignano 5-3, Iervolino: "Siamo riusciti a vincere senza soffrire!"

Condividi su:

Nel primo tempo della partita delle partite di A2, quella tra due neopromosse che si sono contese la coppa Italia di B fino all'ultimo sangue, emerge un netto vantaggio della formazione casalinga. Vanno a segno Correia e – doppiamente – Burato. Alimenta la speranza dell'Arzignano invece un tiro libero confezionato da Marcio Brancher. Si va negli spogliatoi sul 3-1, punteggio che viene corroborato nella ripresa dall'onnipresente Bordignon, il quale colpisce per due volte fatalmente il recinto Rubega. Servito dall'ex Kaos Kapa, Amoroso disegna un perfetto palo gol, prima che lo stesso Kapa riesca a sigillare – su spunto di Ribeiro – il definitivo 5-3. A sua volta Pereira vorrebbe ricambiare il favore a Ribeiro, ma il 5-4 nato repentinamente dal corner - a seguito di un fallo ignorato su Palusci - non vale.

Antonio Iervolino – Dopo aver ottenuto in B l'en plein proprio ai danni dell'Arzignano di Marcio Brancher, il presidente del Montesilvano Antonio Iervolino si dice ancora una volta fiero dei suoi ragazzi: “C'è soddisfazione per aver superato una delle pretendenti al principale obiettivo.  Questa vittoria è importante per dare continuità ai risultati ma lo è soprattutto perché siamo riusciti a vincere senza soffrire. Ci può anche essere che una squadra come l'Arzignano tenti di riprendere il filo del risultato come è capitato sul finire del secondo tempo. Per quanto ci riguarda, abbiamo dimostrato di stare tutti benissimo fisicamente, tranne Fernando Calderolli e Correia, che hanno avuto problemi nei giorni precedenti. Sono contento di Sulic, il croato che ha disputato la sua prima partita con noi. Adesso, sabato ci aspetterà un altro scontro diretto, ancora più impegnativo contro il Came Dosson; e poi ancora quello qui al palaRoma con l'Orte. Si tratta di tre partite – compresa quella odierna - determinanti per l'esito di questo campionato!”.

Bruno Da Silva – Alla sua quarta gara con i colori dell'Arzignano, il pescarese infortunatosi piuttosto gravemente durante la memorabile Luparense-Pescara della precedente stagione, nel secondo tempo mette in campo tutta la tecnica necessaria per tentare la via della rimonta, cercando e creando spazi... inesistenti. Il proposito utopistico del numero 6 frutta comunque due reti alla formazione veneta. Il brasiliano, apparso ancora un po' timoroso per quanto occorso al suo ginocchio, commenta così il risultato: “Sono comunque contento per questa prova. Noi abbiamo una squadra costruita per la salvezza; il Montesilvano ambisce invece a vincere il campionato. Io personalmente non sono ancora al 100% ma nella mia nuova realtà mi sto trovando bene. All'Arzignano ho trovato un bel gruppo di giocatori, e – quel che conta di più – di brave persone, tra tutte Marcio, una persona eccezionale. Ora sono in prestito: aspetto che a dicembre scada il contratto col Pescara per essere libero. Tornare qui è bello ma non ho nostalgia del Pescara”.

Condividi su:

Seguici su Facebook