Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Castelnuovo ribalta il risultato dell'andata e vola in finale

Coppa Abruzzo - Semifinale

Condividi su:

17 maggio 2015 - Antistadio "Adriano Flacco" (PE)

PESCARA. A seguito delle recenti dichiarazioni del Presidente della Lega Nazionali Dilettanti, Felice Belloli, che si è rivolto alle giocatrici con l'epiteto "quattro lesbiche", l'ASD Femminile Pescara, nella partita giocata ieri con il Castelnuovo, è scesa in campo con uno striscione su cui è stato scritto a chiare lettere: "COSTRUIRE L'UGUAGLIANZA LIBERARE LE DIFFERENZE"(nella foto). Per dare seguito alla battaglia messa in atto dalla Presidentessa della Lazio Femminile, Elisabetta Cortani, che ha sfiduciato il Presidente Belloli e il Dipartimento chiedendo di passare sotto l'egidia della Figc, parteciperà alla Manifestazione Nazionale, alla quale saranno presenti tutte le società di Calcio Femminile Nazionale e Regionale, che si terrà sabato 30 maggio presso la sede della Figc a Roma.
Dopo la partita vinta mercoledì 13 maggio, con il risultato a vantaggio delle padroni di casa (1-2 a Castelnuovo), il Castelnuovo ribalta il risultato realizzando quattro rete e subendone solo una, guadagnando così l'accesso alla finale di Coppa Abruzzo contro l'Ortona, vittorioso con il Vasto per 4-0.

CRONACA. Dopo una manciata di secondi il Pescara divora l'occasione di portarsi in vantaggio con Paolini che, a botta sicura da distanza ravvicinata, spara contro Dilettuso.
Su Punizione di Longo questa volta è Primi a sprecare con un colpo di testa che non inquadra lo specchio della porta.
Si porta avanti anche il Castelnuovo con De Sanctis che raccoglie un cross in area ma il suo colpo di testa si perde a fondo campo.
A centro campo la n.10 del Castelnuovo inciampa sul pallone e innesca il contropiede biancazzurro. Paolini lancia lungo per Di Battista anticipata da Dilettuso in uscita che scaraventa il pallone lontano dalla sua porta.
Occasione per il Castelnuovo. Evangelista si avventa sul pallone ma viene anticipata da Colantonio che, da posizione defilata, lascia partire un tiro-cross che attraversa tutta la linea di porta terminando, però, al di là della linea di fondo.
La situazione di equilibrio viene smorzata al minuto 35' quando l'arbitro fischia un rigore generoso alle neroverdi. La Mattina entra in contatto con Colantonio che resiste, si porta avanti la palla e tira verso la porta di Evangelista che neutralizza la conclusione. A quel punto l'arbitro, dopo aver concesso il vantaggio lasciando proseguire l'azione, torna sulla sua decisione e concede il penalty realizzato poi da Cialfi per lo 0-1.
Le ragazze di Mister Di Giovanni non ci stanno e, alla prima occasione, riacciuffano le neroverdi con un gol fortuito di Primi che, su cross di La Mattina, tocca il pallone di quel tanto che basta per spiazzare Dilettuso.
Il primo tempo si conclude così in situazione di parità e con il Pescara virtualmente in finale.
Il Castelnuovo riapre il secondo tempo in attacco. Punizione di Copia per Colantonio che, da posizione ravvicinata prova a sorprende la reattiva Evangelista.
Primi sfiora il vantaggio svettando in area più alta di tutte ma, la sua conclusione di testa, da solo l'illusione del gol e la palla termina di poco a lato.
Il Castelnuovo affonda e arriva alla conclusione prima con Cialfi e poi con Colantonio e alla fine trova il gol in mezzo alla mischia creatasi nell'area biancazzurra e si riporta in vantaggio.
Porcù, lanciata da Di Battista, si beve la difesa neroverde sfrecciando velocissima sulla fascia, si accentra verso la porta e lascia partire un tiro a giro che termina fuori non lontano dal sette.
Porcù ricambia il favore con un cross per Di Battista che colpisce debolmente di testa e Dilettuso para agevolmente.
Angolo a favore del Castelnuovo e traffico in area biancazzurra, Copia trova spazio per il tiro ma Evangelista respinge.
Azione insistita delle teramane che alla fine la spuntano e ne approfittano per portarsi sul doppio vantaggio.
Il Pescara molla e regala anche la quarta rete lasciando, di fatto, la finale nelle mani del Castelnuovo che si impongono con il risultato finale di 1-4.

Il tabellino dell’incontro:

PESCARA - CASTELNUOVO   1-4 (1-1)

PESCARA: Evangelista, Astolfi, Confessore, Longo, Fiorenza, La Mattina, La Civita, Candeloro, Primi, Di Battista, Paolini (dal 62' Porcù)
A disposizione: De Ascentiis, Di Febo, Paravia, Basciani,
Allenatore: Mario Di Giovanni

CASTELNUOVO: Dilettuso, Olivieri, Di Sante, Amicucci, Racciatti (dal 74' Polidoro), D'Ignazio, Colantonio, De Sanctis (dal 71' Lazzari), Copia, Amante (dal 21' Cialfi), Stracciasacco
A disposizione: Neri, Assogna
Allenatore: De Sanctis Adamo

Reti: Cialfi (R) (Castelnuovo), Primi (Pescara), Cialfi, D'ignazio, Stracciasacco (Castelnuovo)
Ammonizioni: Racciatti (Castelnuovo), La Mattina, Battista, Paolini (Pescara)
 

Condividi su:

Seguici su Facebook