Uno sguardo al mercato: Vittorio Esposito, la scheda del nuovo acquisto bianco azzurro

| di Sara Gerardi
| Categoria: Sport
STAMPA

Inauguriamo oggi la nuova rubrica biancoazzurra "Uno sguardo al mercato", oggi parleremo del nuovo acquisto del Pescara,Vittorio Esposito, trequartista molisano classe 1988. Soprannominato "Il Messi Molisano" nasce a San Martino in Pensillis, cresce nelle giovanili della Juventus e del Bari, ma non ha mai "sfondato" nel calcio che conta a causa del suo carattere: genio e sgregolatezza. Il Pescara lo ha prelevato dal Chieti in serie D dove ha realizzato ben 17 reti l'anno scorso.

Giocatore molto dotato fisicamente ma dal carattere eccentrico, si narra infatti che in occasione di una partita quando giocava con il Termoli sbagliò un rigore di proposito: un rigore che a sua avviso non c'era, un grande gesto di fair play dell'attaccante molisano.

La storia di Esposito inizia nel suo paese di origine in provincia di Campobasso a 13 anni. Il ragazzo è particolarmente dotato e viene notato da un osservatore della Juventus mentre giocava una partita con la squadra del suo paese il San Martino. In pochi giorni Esposito fa un provino con la Juventus a San Martino di Castrozza dove la "vecchia signora" sta disputando un torneo giovanile. Impressionati dai numeri di Esposito la Juve decide di tesserarlo facendo recapitare un fax alla società detentrice del cartellino, ma "la leggenda narra" che nella notte Esposito si dilegua per tornare nel suo paese per vedere "La Carrese", una gara di velocità di carri trainati dai buoi tipica del patrono di San Leo, il suo paese d'origine.

In seguito rifiuterà anche il Bari con un contratto praticamente già firmato, e il corteggiamento del Napoli. Negli anni sucessivi giocherà con il Petacciato(squadra molisana), il Vasto,Il Termoli, il Campobasso,il Giulianova,il Sulmona e l'Agnonese, tutte squadre molisane e abruzzesi che militano nelle categorie tra serie D e Eccellenza. La svolta arriva a Giugno di quest'anno quando arriva la chiamata dal Pescara e questa volta Esposito pronuncia il fatidico "SI", e visti "i numeri" mostrati nella partitella di ieri disputata dal Pescara contro la rappresentativa locale del Pizzoferrato, il duo Repetto-Pavone sembra averci visto lungo; le premesse per far bene ci sono. 

Nelle file biancoazzurre ricordiamo che in passato ci fu un altro Esposito: quel Mauro classe 1979 che disputò con la maglia bianco azzurra 3 stagioni dal 1996 al 1999 realizzando 12 reti in 46 presenze, e nella stagione 2001 al suo ritorno, 18 presenze a 4 reti. Cresciuto nel settore giovanile bianco azzurro, tutt'ora ha lasciato buoni ricordi tra i tifosi pescaresi.

 

Sara Gerardi

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK