Domani il processo contro gli imputati per il disastro chimico a Bussi

| di Redazione Ecoistituto Abruzzo
| Categoria: Territorio
STAMPA

In Corte d’Assise dovrebbe, domani, iniziare il processo contro gli imputati per il disastro chimico a Bussi.
Dopo ben due lunghissime udienze preliminari  e oltre 6 anni  e 5 mesi  dalla scoperta della discarica Tre monti. Dovrebbe.
Ma forse no.
Parrebbe che notifiche difficoltose non consentiranno regolare avvio processuale.
Rinvio a quando?A breve?
A dopo Cassazione che va discutendo sul ricorso difensori per ordinanza  Gup di rinvio in Assise?
Ma forse no.
In attesa, stiamo tutti tranquilli, amministratori comunali, provinciali e regionali in primis,  perché abbiamo un Commissario da protezione civile che sta operando con molta lena, libero da pastoie procedurali, per la messa in sicurezza della discarica e del suolo/acque avvelenati che, da Bussi, potrebbero altrimenti continuare a dilagare in Valpescara! Noi non siamo invece tranquilli perché sappiamo che la messa in sicurezza di quella discarica è lontana dall’essere effettuata. Qualcuno condividerà le nostre preoccupazioni?
Ma forse no.
Alle Associazioni di Bussiciriguarda  il “forse no” preoccupa assai.
E non sanno quali parole inventare ancora per ripeterlo.

E’ per questo che , a prescindere, vanno intraprendendo nuove e altre strade per evitare, se possibile, la cancellazione totale dei concetti di “giustizia” e di “ diritto ad un ambiente sano”.
Ne daremo conto a breve.
Comunque sperando che domani ci sia, finalmente,  l’avvio di un processo.
Ma forse no.

Redazione Ecoistituto Abruzzo

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK