Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Penne: sabato 15 nascerà "Tibo". Birra e libri si incontrano nel cuore dell’Abruzzo

Tommaso e Marco inaugurano il loro caffè letterario, un incontro di cultura, territorio ed enogastronomia

| di Francesca Di Giovanni
| Categoria: Territorio | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

Sabato 15 novembre, in viale San Francesco 23 a Penne, verrà inaugurato il nuovo concetto di locale, nato dall’idea di due ragazzi come tanti, con l’intento di allietare lo spirito e il corpo dei loro conterranei abruzzesi. Tommaso Matricciani di Loreto Aprutino e Marco Bozzi di Penne, amici inseparabili da vent’anni, hanno unito le proprie passioni per la realizzazione di una birreria-libreria che stravolgerà la solita “birra con gli amici” a cui siamo abituati.

Tibo è fondamentalmente un caffè letterario. Differente dalle solite librerie in quanto non è un supermercato del libro ma un luogo dove si concretizza il rapporto bilaterale tra libraio e lettore, dove ognuno è libero di richiedere, prenotare ed acquistare qualsiasi titolo, con il supporto diretto del libraio con cui confrontarsi. Nello stesso spazio si ha a disposizione un bar aperto dalle 7 del mattino alle 2 di notte, che muterà da caffè a birreria in base ai differenti orari della giornata e al pubblico presente.

Ciao! Siamo Timmy e Bozzi! Amici da vent'anni. Abbiamo un sogno: offrirvi uno spazio dove cultura, divertimento e creatività si incontrino...”. L’incipit della breve presentazione del progetto basterebbe a spiegare cos’ha di speciale Tibo, ma sarà Tommaso a toglierci ulteriori dubbi:

«L’idea di aprire una libreria balena nella mia testa sin dai tempi del liceo, ma nel corso degli anni si è modificata sino a concretizzarsi in Tibo. Abbiamo voluto dar vita ad un locale a 360°, dove l’elemento cardine è il libro come resistenza e riqualificazione sociale, inserito in un universo di cultura e piacere personale che verrà creato dal pubblico stesso. Un pianoforte, una chitarra, un palco ed alcuni libri fuori catalogo verranno messi a disposizione di tutti, per la realizzazione di spettacoli, reading, concerti, dibattiti e qualsiasi attività verrà proposta. Nel contempo saremo noi stessi ad organizzare alcune attività periodiche, come ad esempio laboratori didattici per bambini, per avviarli ad un percorso di crescita che li farà appassionare alla lettura.

Dall’altro lato c’è l’aspetto enogastronomico con particolare attenzione all’Abruzzo: la scelta di birra artigianale locale, vino prodotto nel raggio dei 50 chilometri e prodotti alimentari tipici del territorio saranno il punto forte del bar-birreria. La scelta è stata fatta innanzitutto per piacere personale (siamo noi stessi ad amare i prodotti che verranno offerti) e poi per dare maggior rilievo ai produttori locali, nella speranza di una rivalutazione dell’area in cui ci troviamo.

La scelta di Penne è strategica, in quanto tutti i pennesi ed i cittadini dei paesi limitrofi hanno difficoltà nel raggiungimento di una libreria per via della distanza, e forse proprio per questo non sono spinti all'acquisto ed alla lettura. In questa zona il potenziale e la voglia di conoscenza sono notevoli, e forse proprio grazie alla presenza materiale del libro dinnanzi ad essi e la concreta possibilità di fruizione si riuscitrà ad indirizzare una popolazione in tal senso. Il libro è una cura, l'unico strumento capace di farci rinascere e sfuggire alle barbarie a cui stiamo andando incontro».

Leggi larticolo e guarda le foto dell'inaugurazione

Visita la pagina facebook di TIBO

Francesca Di Giovanni

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK