Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Expo 2015: la Regione Abruzzo al workshop internazionale per la valorizzazione e sviluppo sostenibile delle montagne del Mediterraneo

| di Doriana Roio
| Categoria: Territorio | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

 

Cambiamenti climatici, turismo sostenibile, paesaggio, biodiversità e agro-biodiversità: questi i temi affrontati da 11 Paesi (Italia, Spagna, Turchia, Grecia, Bulgaria, Bosnia, Serbia, Albania, Libano, Montenegro e Marocco) nel workshop di oggi, venerdi 4 settembre,  presso l' Expo Milano 2015 : "Le Montagne del Mediterraneo: una partnership per la valorizzazione e lo sviluppo sostenibile dei territori”.

La Regione Abruzzo e l'Assessore ad Ecologia e Ambiente Mario Mazzocca, a  pochi mesi dal Cop21 di Parigi si dedicano quindi ad una sinergia d' intenti e progetti dedicati alle montagne mediterranee per favorirne l'adattamento locale ai cambiamenti climatici, sviluppare il turismo sostenibile, valorizzarne paesaggio e  biodiversita'. Si tratta di aree particolarmente vaste, con i loro 1,7 milioni di chilometri quadrati, e  tra le più vulnerabili agli effetti delle mutazioni del clima; costituiscono una grande ricchezza di capitale naturale che puo' fornire  importanti servizi per gli abitanti come l'acqua e l'assorbimento di carbonio, oltre al loro inconfutabile valore estetico e turistico. Al workshop seguirà una serie d'incontri che intende rafforzare  l'attività di cooperazione ed incoraggiare lo sviluppo di strumenti di governance multilivello e di una green economy. 

Con questa iniziativa, verrà fatto un  passo avanti anche verso la realizzazione della "Carta del Bio - Mediterraneo", promossa  dal Cluster Bio-Mediterraneo durante l'Expo 2015, importante per definirne le priorità di sviluppo sostenibile e il contributo che quest’area può offrire.

Oggi saranno presenti più di 50 esperti provenienti da istituzioni accademiche ed enti di ricerca, da associazioni della società civile e da enti territoriali dei Paesi interessati, che faranno rete  con rappresentanti  politici e portatori d' interessi al fine di sviluppare progetti internazionali riguardanti queste aree montane e condividere esperienze sulla loro gestione sostenibile, come nel caso della Carta di Sarnano 2014 per gli Appennini o la Risoluzione Iucn per le montagne mediterranee. 

Alle 17  si terranno le conclusioni, affidate a Mario Mazzocca - Assessore ad Ambiente ed Ecologia Regione Abruzzo, a Viviana Beccalossi - Assessore alla Tutela del Territorio e Pianificazione Urbanistica Regione Lombardia, ad Andrea Costa - Presidente Commissione Ambiente e Territorio Regione Liguria e a Barbara Degani - Sottosegretario di Stato all'Ambiente e  Tutela Territorio e  Mare.

 

 

Doriana Roio

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK