Il vicepresidente Lolli, dice no al Parlamento

| di Elena Prizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Stamani dopo la nomina di Legnini a vicepresidente del Csm, Giovanni Lolli, vicepresidente della Giunta Regionale, dichiara in conferenza stampa di non voler subentrare in Parlamento al posto del collega di partito, ma di voler portare a termine il suo incarico in Regione. Una questione di coerenza per Lolli, di esempio per l’impegno preso con gli abruzzesi. Evidenzia, infatti, l’importanza di dare un segnale di costanza e di serietà agli elettori, non lasciando i progetti politici iniziati e portati avanti in campagna elettorale. 

Al suo posto subentrerà alla Camera tra i deputati PD, Gianluca Fusilli, renziano, 45 anni, forte sostenitore di D’Alfonso a Pescara e secondo candidato deputato non eletto in Abruzzo.
Altra situazione da chiarire all’interno del Pd regionale è la nomina dell’esponente di partito che sostituirà Legnini per la delega alla ricostruzione post sisma presso il Governo. Il nome attualmente più sostenuto è quello della senatrice aquilana Stefania Pezzopane.

Elena Prizzi

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK