Tragedia Hotel Rigopiano, recuperati gli ultimi dispersi: bilancio di 29 morti e 11 sopravvissuti

| di la redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Aggiornamento 26 gennaio

Nella notte appena trascorsa sono stati trovati e estratti dalle macerie dell'Hotel Rigopiano gli ultimi 4 corpi che mancavano all'appello. Ad una settimana dalla valanga che ha travolto il resort, il bilancio ufficiale è dunque di 29 vittime e 11 sopravvissuti. In base alla lista ufficiale fornita dai soccorritori, non ci sono più dispersi. Identificati Jessica Tinari e Marco Tanda, l'altra coppia di fidanzati presenti al momento del crollo il 18 gennaio.


Aggiornamento ore 19:20

E' stato recuperato, intorno alle 16:00 di oggi, il corpo di una donna. Lo comunica la Prefettura di Pescara. Sale così a 25 il numero dei morti, con 4 persone ancora disperse.

Aggiornamento ore 10:50

Intorno alle 10 è stato estratto il corpo di una donna. Intanto il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo sul suo profilo Facebook ha annunciato che Alessandro Riccetti 33 anni, receptionist all'Hotel Rigopiano, è una delle vittime del disastro. Salgono a 24 le vittime e 5 dispersi.

Aggiornamento ore 9:00

Nella mattinata sono state recuperate altre due salme. Si tratta di un uomo e una donna. Salgono, dunque, a 23 i morti e 6 dispersi.

Aggiornamento 25 gennaio 

Sono state recuperate nella notte, intorno alle 2:00, altre tre salme: si tratta di due donne e un uomo, come fa sapere la Prefettura di Pescara. Sono state inoltre identificate 4 salme: si tratta di Paola Tomassini, Marco Vanarielli, Pietro Di Pietro, Stefano Feniello e dell'amministratore dell'albergo, Roberto Del Rosso.


Aggiornamento ore 23:00

 E' un uomo non ancora identificato la diciottesima vittima estratta dai Vigili del fuoco dall' hotel Rigopiano di Farindola.

Aggiornamento 19:30

Estratto un altro corpo: si tratta della salma di una donna non identificata. Il bilancio dei morti sale a 17, con 11 sopravvissuti e 12 dispersi.

Aggiornamento ore 16:30

I Vigili del Fuoco hanno estratto tra le macerie dell'Hotel Rigopiano un'altra vittima. Si tratta di una donna. Salgono a 16 le vittime, 11 sopravvissuti e 13 dispersi.

Aggiornamento ore 14:00

E' stata riportato alla luce la salma di un'altra persona. Si tratta di un uomo ancora da identificare. Salgono così a 15 le vittime, 11 sopravvissuti e 14 dispersi.

Aggiornamento ore 11:00

Nella mattinata sono stati recuperati i corpi di altre due donne da identificare. Salgono così a 14 le vittime, 11 sopravvissuti e 15 dispersi.

Aggiornamento 24 gennaio ore 9:00

Altri tre corpi sono stati recuperati dai Vigili del fuoco, nella notte, dall'interno dell'hotel Rigopiano, travolto nei giorni scorsi da una valanga: si tratta di tre uomini, che ancora devono essere identificati. Con quest'ultimo ritrovamento, sale a 12 il bilancio delle vittime accertate, mentre quello delle persone disperse nel disastro scende a 17. Identificata inoltre la sesta vittima, si tratta di Linda Salzetta, sorella del tuttofare Fabio, sopravvissuto alla valanga il 18 gennaio in quanto si trovava fuori dalla struttura.

 


Aggiornamento ore 17:00

La Prefettura di Pescara comunica il ritrovamento di una settima vittima. E' una donna.

Aggiornamento 23 gennaio ore 14:35

Secondo l'Ansa sono stati ritrovati vivi i tre cuccioli di Pastore Abruzzese che vivevano all'interno dell' Hotel Rigopiano.


Aggiornamento ore 17:00

La Prefettura annuncia il ritrovamento di una sesta vittima, inoltre risulta irrintracciabile anche un ragazzo di colore, si presume un collaboratore dell'Hotel.

Aggiornamento ore 14:30

Il video di Basilavecchia Marisa e Ilo Renzetti che mostrano le immagini dell'Hotel Rigopiano registrate il 16 gennaio. 

Come si vede dalle immagini, Marisa e Ilo sono partiti con la loro auto per tornare a Spoltore e uno spazzaneve puliva la strada per permettere il transito delle automobili. Il transito difficoltoso date le condizioni meteo era comunque possibile con i mezzi privati. Dalle immagini inoltre si nota l'elevata quantità di neve accumulatasi. Nel video è altresì osservabile l'interno dell'albergo, un posto caldo e accogliente, ancora impreziosito di addobbi.

Aggiornamento 22 gennaio ore 9:00

Resi noti i nomi delle altre due vittime recuperate. Si tratta di Sebastiano Di Carlo, 47enne di Loreto Aprutino, padre del piccolo Edoardo Di Carlo e di Barbara Nobilio, 51enne, anch'essa di Loreto Aprutino. 


Aggiornamento ore 17:30

E' diramato il nome dell terza vittima: si tratta di Nadia Acconciamessa, madre del piccolo Edoardo Di Carlo. La donna si aggiunge ad Alessandro Giancaterino e Gabriele D'Angelo, le due vittime già identificate. Si attende l'identificazione di altri due corpi, un uomo e una donna.

Aggiornamento 21 gennaio ore 11:00

Sono stati resi noti dal prefetto Provolo i nomi dei sopravvissuti estratti nella notte: si tratta di Vincenzo Forti, Giorgia Galassi, Francesca Bronzi e Giampaolo Matrone. Inoltre salgono a 5 le vittime e 11 in tutto le persone sopravvissute.


Aggiornamento ore 21:30

 Vincenzo Forti, Francesca Bronzi, Giorgia Galassi, Stefano Feniello, Giampaolo Matrone. Sono questi i  nomi delle persone che i soccorritori stanno cercando di recuperare all’hotel Rigopiano. Sono stati annunciati dopo la comunicazione ai familiari  dalla protezione Civile su indicazione del Prefetto di Pescara Francesco Provolo.

 

Aggiornamento ore 19

Dalle macerie Sono stati estratti tre bambini. I 3 bambini fanno parte del gruppo di persone individuato per ultimo. 

Finora sono 10 le persone sopravvissute, 4 di loro sono bambini.

Aggiornamento ore 15:45

Salva la famiglia marchigiana di 3 persone. Sono Domenico Di Michelangelo, 41 anni, di Chieti, poliziotto in servizio a Osimo (Ancona), la moglie Marina Serraiocco, 37 anni, di Popoli, e del loro bambino di 7 anni.

Inoltre sono salvi, come detto precedentemente, la moglie di Giampaolo Parete e anche il loro figlio.

Aggiornamento 15:25

I soccorritori hanno individuato un altro gruppo di persone. Sarebbero 5 anche se il numero è ancora da confermare.

Aggiornamento 14:30

La donna salvata è la moglie di Giampaolo Parete, appena è stata estratta ha chiesto subito di cercare la figlia che si troverebbe nella stanza accanto.

Aggiornamento ore 13:20

Arrivano notizie sulla distruzione dei superstiti, 6 degli 8 saranno curati all'ospedale di Pescara e 2 saranno trasportati a L'Aquila.

Aggiornamento 13:00

Alle 12:51 sono state estratte vive una donna e la figlia. Sono in discrete condizioni e sono in viaggio verso l'ospedale di Pescara. I sopravvissuti sembrerebbero essere 3 donne, 2 bambini e 3 uomini.

Aggiornamento ore 12:20

Tra le persone trovate in vita c'è una bambina. Sul posto ci sono i medici, portati in elicottero per soccorrere i superstiti. La prima persona portata in ospedale sembrerebbe essere una donna.

Aggiornamento 20 gennaio ore 11:50

I soccorritor hanno trovato 6 persone in vita all'interno dell'Hotel "Rigopiano" a Farindola. Al momento i superstiti sono ancora sotto le macerie ma i vigili del fuoco hanno più volte parlato con loro. Non si sa chi siano i superstiti e sembra siano al riparo sotto un solaio.

Aggiornamenti ore 17:00

I corpi recuperati finora sono 3. Si continua a scavare tra le macerie e le condizioni sono proibitive. Le persone nell'Hotel sarebbero state 34. Gli ospiti registrati erano 22, 8 persone tra il personale e 4 gli ospiti.

I dispersi sono quindi 30 dato che sono stati recuperati 2 corpi e un terzo è stato individuato ma non recuperato.

Aggiornamenti ore 10:40

Purtroppo ci sono diverse vittime all'interno dell'Hotel, il primo corpo trovato è di un uomo. A dare la notizie delle vittime è stato Antonio Crocetta, uno dei capi del Soccorso alpino che definisce la scena apocalittica.

Tra i dispersi ci sono la moglie e i due figli di Giampaolo Parete, il 38enne che si è salvato perché era uscito fuori dalla struttura per prendere una cosa in auto e ha dato l'allarme. L'uomo è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Pescara.

Ai soccorritori l'uomo ha detto:

"E' arrivata la valanga sono stato sommerso dalla neve, ma sono riuscito a uscire. L'auto non è stata sepolta e quindi ho atteso li' l'arrivo dei soccorsi"

L'hotel si è spostato di 10 metri. A dare la notizia è stato il presidente della Provincia, Antonio Di Marco, sul suo profilo facebook. La valanga ha colpito in pieno la struttura che è stata letteralmente spostata.

Aggiornamento ore 8:

Le prime squadre di soccorritori, dopo diverse ore, sono riuscite ad arrivare in prossimità dell'Hotel con gli sci. Dalle prime informazioni la valanga ha in parte sommerso ed in parte ha fatto crollare la struttura, i soccorritori non sono riusciti ad entrare al suo interno e non si sentono voci ma si vedono le luci accese. Sembrerebbero esserci alcuni feriti e non si sa bene quanti dispersi.

Le due persone che hanno dato l'allarme, Giampiero Parete e Fabio Salzetta, erano all'esterno della struttura nel momento in cui la valanga ha travolto l'hotel e sono state messe in salvo dopo essersi riparati in un'automobile. Il resto dei soccorritori è rimasto bloccato lungo il tragitto a causa degli alberi crollati e della neve.



 

Farindola. Una valanga si è abbattuta sull'Hotel Rigopiano, una delle strutture turistiche più famose della provincia di Pescara.

All'interno della struttura, in una zona fortemente colpita dal maltempo nel quale imperversa in queste ore una bufera di neve, sembrerebbe ci fossero 20 persone oltre i dipendenti e dalle prime informazioni, da confermare, ci sarebbero dei dispersi.

Sul posto si stanno recando una turbina per pulire la strada e permettere l'accesso all'Hotel seguita dai soccorsi tra cui anche il soccorso alpino.

la redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK