Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Prelievi Arta, anche via Galilei e via Balilla nei ''tratti neri'' della costa abruzzese

| di Segreteria H2O Abruzzo
| Categoria: Ambiente | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

I dati sulla balneazione dei controlli ARTA di routine di metà maggio (14-15 e 16 del mese) sono stati letteralmente disastrosi, con ben 18 tratti di costa con superamenti dei limiti di legge.

D'altro lato bastava leggere i dati shock del rapporto ARTA 2017 sui depuratori che continuano a non funzionare e avere un minimo di contezza della particolarità della stagione 2017 contraddistinta dalla fortissima siccità e dalle portate minime dei fiumi che hanno influito favorevolmente, per rimanere con i piedi ben saldati per terra, consapevoli che tutte le criticità sono rimaste. 

La stessa ARTA aveva chiarito nei comunicati che la stagione 2017 era stata particolare. Non bisognava aggiungere altro.

Con una piovosità nella norma i nodi sono tornati al pettine, con fiumi e fossi che scaricano di tutto nel mare.

Invece abbiamo visto cori di giubilo del tutto affrettati viste le gravissime problematiche ultradecennali che affliggono i nostri corsi d'acqua.

Stendiamo un velo pietoso sulla conferenza stampa fatta a Pescara dall'amministrazione comunale, del tutto fuori luogo tenuto conto dello stato del fiume. L'apertura della diga potrà forse aiutare un po' (in realtà siamo già a due superamenti tra aprile e maggio su via Galilei e Via Balilla) ma a noi preoccupa l'errato assetto finale del porto a cui si sta pervenendo con queste opere e il disinquinamento reale del fiume.

L'elenco dei tratti con superamenti è lunghissimo e interessa quasi tutti i comuni costieri delle tre province:

Teramo

  • Giulianova - 430 metri a sud della Foce del Salinello
  • Giulianova - 360 metri a nord del Fiume Tordino
  • Roseto - 300 m a sud del Fiume Tordino
  • Silvi - zona antistante torrente Cerrano

​Pescara

  • Città S. Angelo - 50 m a sud del Torrente Piomba
  • Pescara - Zona antistante via Balilla
  • Pescara  - zona antistante via Galilei

​Chieti

  • Francavilla al Mare - 140 m a su Fosso S.Lorenzo
  • Ortona - 350 m a nord Fiume Foro
  • Ortona - 400 m a nord Fiume Arielli
  • Ortona - zona antistante Fiume Riccio
  • Ortona - 50 m a nord Fosso Cintioni
  • S. Vito Chietino - 100 metri a nord fiume Feltrino
  • Fossacesia - 800 m a nord fiume Sangro
  • Torino di Sangro - 100 m a nord Fiume Osento
  • Casalbordino - 100 metri a nord foce Torrente Acquachiara
  • Vasto - zona antistante Fosso della Paurosa
  • Vasto - 300 m a sud Foce Fiume Sinello

Ora sono in corso i prelievi suppletivi ma non si può affidare la salute dei cittadini e il successo turistico alla clemenza o meno del meteo. Invece di puntare alle grandi opere inutili, si devono far funzionare i depuratori e sanzionare duramente gli scarichi illegali.

Purtroppo questi dati incideranno sulla classificazione dei tratti il prossimo anno. 

I dati ARTA sono qui: https://www.artaabruzzo.it/applications/balneazione/

Segreteria H2O Abruzzo

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK