Il movimento 5 stelle attacca D'alfonso: "Ponte del cielo irrealizzabile"

Il piano demaniale comunale, approvato dallo stesso governatore quando era sindaco di Pescara, impedisce la realizzazione di strutture nel mare

| di Movimento 5 stelle
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Mentre il governatore D'Alfonso "pontifica" la realizzazione di un Ponte del cielo, struttura circolare che dovrebbe nascere nel tratto di mare antistante piazza Primo Maggio, dimentica che il Piano demaniale comunale, approvato quando lui stesso era Sindaco di Pescara, prevede che "le opere di urbanizzazione, attrezzature pubbliche o di pubblico interesse, ritenute necessarie dall'Amministrazione Comunale, potranno essere realizzate fino al limite a mare delle zone libere", cioè sulla spiaggia e non sull'acqua.

I ponti da materia di ingegneri ed architetti sono diventati il chiodo fisso dei politici nostrani.

< Mentre Renzi torna a parlare del Ponte sullo Stretto per collegare la Sicilia alla terra ferma>  commenta la consigliera M5S Erika Alessandrini < qui in Abruzzo il Governatore presenta alla città un ponte campato per aria, che non collegherà due sponde di un fiume o due rive di uno stretto, ma sarà un semplice pontile circolare, più largo che lungo, che nemmeno può essere realizzato a causa delle norme del Piano demaniale che impediscono le costruzioni nello specchio d'acqua antistante la spiaggia e che in particolare "al fine di ristabilire i corridoi di visuale del mare vieta anche l'installazione ed il mantenimento di qualsivoglia struttura di ingombro volumetrico e/o comunque barriera visiva in corrispondenza di piazza I Maggio".>

La Regione dovrebbe utilizzare meglio le risorse che le ha assegnato l'Europa per il turismo, ed invece di sperperare soldi per finire le chiese lasciate a metà, come quella di Mario Botta a Sambuceto a cui darà oltre 3 milioni di euro, investa per opere urgenti per il rilancio turistico dell'Abruzzo. C'è da realizzare il parco fluviale da Popoli a Pescara, risanare il fiume che è una fogna a cielo aperto e, ripulendo il mare, riattrarre tutti quei turisti scandalizzati dalla qualità delle acque e dalle ordinanze ballerine di quest'estate.

aggiunge la consigliera Alessandrini .

Il Movimento 5 Stelle chiede all'Amministrazione comunale di Pescara di fermare quest'opera, figlia di spregiudicatezza e sprezzo delle reali necessità della città. E' imbarazzante che il Sindaco Alessandrini, sia complice di un progetto irrealizzabile, figlio solo dell'ego del governatore della Regione, che continua ancora a dettare le sue priorità al Comune di Pescara.

Quando inizierà il Sindaco a far sentire la propria voce per finanziare opere realmente utili al rilancio turistico ed alla città di Pescara?

 

Movimento 5 stelle

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK