Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La denuncia della Lista Teodoro: “Da Tua nessun abbonamento gratuito alle famiglie in difficoltà”

Condividi su:

Sono ormai quattro mesi che sono state sospese e dunque non rinnovate le tessere abbonamento omaggio che la Gtm (diventata Tua) consegnava al settore Politiche Sociali del Comune di Pescara che poi le girava alle famiglie disagiate e bisognose che sono in difficoltà economiche.

 

Nonostante una lettera inviata lo scorso gennaio dai consiglieri comunali Piernicola Teodoro e Massimiliano Pignoli di Scegli Pescara-Lista Teodoro al presidente della Regione, agli assessori regionali al Trasporto e alle Politiche Sociali, al presidente di Tua e per conoscenza al sindaco di Pescara nulla è cambiato.

 

«Questi abbonamenti gratuiti», dicono Pignoli e Teodoro, «parliamo di circa 200 tessere e circa 600 cittadini interessati, non sono stati ancora consegnati nonostante da oggi siamo già ad aprile. Le famiglie bisognose si avvalevano di questa possibilità per far andare i figli a scuola, per far fare la spesa alle madri e per visite e trattamenti medici nelle strutture sanitarie. La distribuzione degli abbonamenti è stata sospesa ma a riguardo non è stata data alcuna comunicazione ufficiale, nessuno si è degnato di rispondere alla nostra lettera. È bene ricordare come le tessere venissero consegnate agli assistenti sociali del Comune che mensilmente, in base alle esigenze delle singole famiglie, le distribuivano. Sollecitiamo il sindaco e l'assessore alle Politiche Sociali, che insieme al dirigente di settore, è stato completamente assente riguardo al tema, a contattare Tua al fine di sbloccare la situazione ma anche l'assessore regionale Marinella Sclocco che sappiamo molto sensibile a queste tematiche. La Gtm ha sempre dato queste tessere, se la situazione è cambiata che lo facessero sapere».

 

«Come sempre è la povera gente a essere vittima della burocrazia», sottolinea Teodoro, mentre Pignoli segnala come abbia consegnato due sue biciclette ad altrettanti anziani che devono recarsi in ospedale per le trasfusioni che prima usufruivano degli abbonamenti omaggio.    

Condividi su:

Seguici su Facebook