Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Gli alunni della scuola elementare Rodari scrivono una letterina a Babbo Natale

| di Poste Italiane
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Anche quest’anno Poste Italiane rinnova l’appuntamento con “I Postini di Babbo Natale” a Pescara. Trentaquattro alunni delle due classi terze della scuola primaria “Gianni Rodari” hanno infatti letto e spedito le loro letterine a Babbo Natale direttamente dal Centro di Recapito cittadino, in via Volta. Le missive sono state raccolte all’interno di una speciale cassetta realizzata per l’occasione. Prima di spedire speranze e desideri, il caposquadra dei portalettere Peppino Mantini ha illustrato agli alunni i processi di lavorazione della corrispondenza, ripercorrendo tutte le fasi del percorso della lettera: dalla raccolta nelle cassette postali fino al recapito finale. Stupore e meraviglia tra i bambini quando al Centro di Recapito è arrivato Babbo Natale per omaggiare ciascuno di un piccolo dono. Ad accompagnare le classi in visita all’ufficio postale sono state le maestre Michela Braccia (III A), Lara Massari (III B) e la responsabile di plesso Pina Spagnoli, che hanno coordinato gli alunni nel progetto.

 

L’evento si aggiunge all’attività che tradizionalmente Poste Italiane svolge rispondendo alle numerose lettere indirizzate a Babbo Natale e ad altri indirizzi di fantasia.

Come ogni anno, infatti, per tutto il periodo natalizio i bambini di Pescara potranno imbucare le loro missive a Babbo Natale, senza affrancatura, utilizzando una qualsiasi delle classiche cassette di impostazione presenti in città. Per ricevere la risposta è sufficiente indicare l’indirizzo del mittente sulla parte posteriore della lettera. Tutte le letterine verranno recuperate dai “Postini di Babbo Natale”, i quali successivamente provvederanno a recapitare a casa di ogni bambino “la risposta del vecchietto con la barba bianca” con un piccolo gadget da costruire.

Quest’anno è stata data la possibilità di richiedere la risposta di Babbo Natale anche inviando la richiesta on line dal sito www.poste.it.

È possibile inoltre scaricare gratuitamente la App di Poste Italiane “Lino Freddolino”, per smartphone e tablet. Lino Freddolino è un simpatico pupazzo di neve che ha sempre freddo con cui i bambini potranno giocare e condividere i costumi più buffi che creeranno per lui.

Per scoprire tutte le informazioni sull’iniziativa si può consultare la pagina web http://www.linofreddolino.posteitaliane.it/

 

La capacità di esprimere idee ed emozioni scegliendo con cura le parole più adatte rappresenta una risorsa utile e preziosa anche nell’era digitale. Scrivere una lettera con carta e penna aiuta a sviluppare e migliorare la creatività, la fantasia e l’efficacia espressiva. L’iniziativa di Poste Italiane rivolta ai giovanissimi “nativi digitali” rappresenta quindi anche un piccolo contributo al loro percorso formativo.

Poste Italiane

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK